Premio non sprecare

Condivisioni

In collaborazione con

Partecipa

Il Premio Non sprecare nasce da un’idea di Antonio Galdo e promuove progetti e buone prassi economiche e sociali che mettano in discussione il paradigma contemporaneo dello spreco.

L’idea è di coinvolgere tutta la comunità nell’elaborazione di idee e progetti che possano innescare un processo di cambiamento partecipato e pratiche di cittadinanza attiva.

In particolare, il Premio è pensato per le nuove generazioni, in età scolastica e universitaria, e si propone di indurre una riflessione strutturata su tematiche di urgente attualità, con l’obiettivo di arrivare al necessario cambio culturale di cui il mondo ha bisogno.

Chi può partecipare

Il Premio si rivolge a diversi segmenti della società civile che abbiano realizzato un progetto, un’idea o un’iniziativa originale e utile sulle tematiche della sostenibilità e dell’anti-spreco nella dimensione sociale economica e ambientale.

Possono dunque presentare i propri progetti persone fisiche e/o giuridiche che rientrano nelle seguenti categorie, che saranno le stesse in gara:

  • Personaggio*
  • Aziende
  • Istituzioni, ONG e Associazioni
  • Scuole e Università
  • Giovani (under 35)

* Il personaggio verrà individuato direttamente dai membri della commissione

Come si partecipa 

Per partecipare sarà sufficiente inviare una mail all’indirizzo nonsprecarepremio@gmail.com allegando:

  • modulo riportato di adesione (scaricabile QUI)
  • immagini fotografiche relative al progetto (formato jpg) – se disponibili possono essere inviati anche video (eventualmente inclusi direttamente nel ppt)
  • presentazione del progetto in Power Point che ne chiarisca gli elementi fondamentali e la misura dell’aderenza ai criteri che saranno utilizzati dalla commissione che saranno:

1. Risposta a bisogni reali

2. Innovatività

3. Realizzabilità

4. Scalabilità

5. Impatto – sia in termini di beneficiari raggiunti, sia in termini di profondità del cambiamento

6. Rilevanza del tema/interesse per la comunità di riferimento.

Sarà tenuta in considerazione anche la chiarezza nell’esposizione del progetto.

La presentazione dovrà essere realizzata e inviata secondo il format scaricabile QUI (i titoli delle slide vogliono essere solo un esempio di impostazione, che potrà essere adattata alle specifiche esigenze) e il file dovrà essere nominato con il titolo del progetto e il nome del candidato.

Le proposte dovranno pervenire entro la data ultima del 15 ottobre 2018.

Le candidature più significative saranno presentate ai lettori del sito www.nonsprecare.it nella sezione dedicata al Premio.

Premiazione

Il vincitore di ciascuna sezione riceverà prodotti biologici Alce Nero pari al peso corporeo dei proponenti. Il premio sarà consegnato in occasione della grande cerimonia finale che sarà ospitata dalla prestigiosa LUISS Guido Carli, Ateneo in prima linea nella promozione di attività e cultura green oriented e sostenibile. La consegna del Premio avrà luogo alla fine di novembre 2018 presso la sede LUISS di Viale Romania 32, Roma.

Giuria

La giuria che seleziona le candidature è formata da Ruggero Casacchia (Ufficio Relazioni Europee e Internazionali – CNR), Lucio Cavazzoni (Presidente Alce Nero e Mielizia), Marcello Di Paola (Docente di Sviluppo Sostenibile e Filosofia Politica, LUISS Guido Carli, Roma – Coordinatore Scientifico), Francesco Rullani (Assistant Professor in Entrepreneurship and Management of Innovation, LUISS Guido Carli – Roma), Cristina Gabetti (Curatrice della rubrica televisiva “Occhio allo Spreco” della trasmissione “Striscia la Notizia”), Antonio Galdo (Giornalista e Scrittore – Presidente), Lorenza Gallotti (Direttore E-gazzette), Mihaela Gavrila (Docente di Analisi dell’Industria, Università La Sapienza, Roma), Jacopo Giliberto (Inviato Sole24Ore), Enrico Giovannini (Professore Ordinario di Statistica Economica, Università Tor Vergata, Roma), Mons. Vincenzo Paglia (Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia), Tristram Stuart (Scrittore e Attivista), Selina Juul (Attivista internazionale nella lotta agli sprechi alimentari e cittadina dell’anno in Danimarca, nel 2008).

Partners

Il premio si avvale della partnership di rilevanti e sensibili realtà del Paese: il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, il WWF, il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), il Gruppo editoriale Mondadori, RAI Radio1, l’Università “La Sapienza” di Roma, la Fondazione Catalano e l’Università LUISS.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione potete contattarci a questo indirizzo nonsprecarepremio@gmail.com.

Leggi tutto

I PROGETTI IN CONCORSO EDIZIONE 2018

Medicine scadute, la rete Farmaco Amico per non sprecarle e donarle. Recuperate confezioni in tutta Italia per un valore di 670mila euro (foto)

Medicine scadute, la rete Farmaco Amico per non sprecarle e donarle. Recuperate confezioni in tutta Italia per un valore di 670mila euro (foto)

Al liceo Massimo di Roma gli studenti riciclano tappi di plastica e con le stampanti 3D li trasformano in protesi da mandare in Africa (foto)

Al liceo Massimo di Roma gli studenti riciclano tappi di plastica e con le stampanti 3D li trasformano in protesi da mandare in Africa (foto)

Goel e il progetto “Reinsediamento al Sud”che crea integrazione attraverso la partecipazione e la meritocrazia

Goel e il progetto “Reinsediamento al Sud”che crea integrazione attraverso la partecipazione e la meritocrazia

Il giornalaio più green d’Italia: la storia di Mauro Silenzi che con il suo comitato pianta centinaia di alberi a Porta Portese (foto)

Il giornalaio più green d’Italia: la storia di Mauro Silenzi che con il suo comitato pianta centinaia di alberi a Porta Portese (foto)

Casa Jona, una comunità di pazienti con disturbi mentali che riciclano vecchie borse. E diventano bravi artigiani (foto)

Casa Jona, una comunità di pazienti con disturbi mentali che riciclano vecchie borse. E diventano bravi artigiani (foto)

Funghi Espresso, un’azienda modello che con gli scarti delle macchine del caffè dei bar produce ottimi funghi. Da utilizzare in cucina, con tante ricette (foto)

Funghi Espresso, un’azienda modello che con gli scarti delle macchine del caffè dei bar produce ottimi funghi. Da utilizzare in cucina, con tante ricette (foto)

EcoLo Tor, il progetto per recuperare vecchie scarpe sportive. Servono per costruire nuove piste di atletica leggera (foto)

EcoLo Tor, il progetto per recuperare vecchie scarpe sportive. Servono per costruire nuove piste di atletica leggera (foto)

Solingo, il primo ciclomotore made in Italy che circola a energia solare. Non inquina, può arrivare a 35 chilometri all’ora, e ha 115 chilometri di autonomia (foto)

Solingo, il primo ciclomotore made in Italy che circola a energia solare. Non inquina, può arrivare a 35 chilometri all’ora, e ha 115 chilometri di autonomia (foto)

Neg, strategie personalizzate per ottimizzare i consumi energetici in casa o in azienda

Neg, strategie personalizzate per ottimizzare i consumi energetici in casa o in azienda

Quando la sostenibilità diventa lusso, un’azienda bolognese usa solo materiali rigenerati (foto)

Quando la sostenibilità diventa lusso, un’azienda bolognese usa solo materiali rigenerati (foto)

Il sistema Zhero per produrre energia in casa con le batterie al sale. Ideale per le case passive e per conservare l’elettricità dei pannelli fotovoltaici (foto)

Il sistema Zhero per produrre energia in casa con le batterie al sale. Ideale per le case passive e per conservare l’elettricità dei pannelli fotovoltaici (foto)

Rimini, CiViVo è il nuovo gruppo di volontariato al servizio dei disabili e della comunità

Rimini, CiViVo è il nuovo gruppo di volontariato al servizio dei disabili e della comunità

EDIZIONI PRECEDENTI