Premio Non sprecare vincitori 2018 | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Premio Non sprecare edizione 2018, ecco i vincitori nelle varie categorie. Dalla scuola che fa studiare i carcerati, ai volontari che recuperano farmaci altrimenti sprecati

C’è l’architetto che, con i suoi mini appartamenti, aiuta tutti ad avere una casa, l’azienda che riutilizza le bucce e i torsoli delle mele e li trasforma in carta, tessuti ed ecopelle e l’associazione che, ogni giorno, si impegna per rendere Roma una città più verde. Progetti e buone pratiche economiche e sociali in grado di mettere in discussione il paradigma contemporaneo dello spreco per favorire risparmio e sostenibilità a tutto campo

di Posted on

PREMIO NON SPRECARE VINCITORI 2018

Oltre 100 progetti presentati, da tutta Italia, in corsa per le diverse sezioni nelle quali sono previsti i riconoscimenti del Premio Non sprecare, ovvero una quantità di prodotti biologici pari al proprio peso (offerti dal gruppo Alce Nero & Mielizia) e una crociera nel Mediterraneo, offerta dal gruppo Costa.

Ma vediamo chi sono i vincitori dell’edizione 2018, in tutte le sezioni previste dal regolamento del Premio. Ricordando che a questi risultati avete contributo anche voi, con il gradimento sulle singole candidature, espresso attraverso le piattaforme dei nostri social. E un ruolo decisivo lo ha avuto l’università LUISS, nostro partner scientifico del Premio, e sede della cerimonia finale per la consegna dei riconoscimenti. 

LEGGI ANCHE: Premio Non sprecare edizione 2018, si vincono prodotti biologici pari al proprio peso

Personaggio straniero

Per l’edizione 2018 il riconoscimento è andato al visionario architetto Van Bo Le-Mentzel, per l’elegante e completa innovazione di progetti ispirati alla vita sostenibile, in grado di risolvere, con una sola soluzione, tanti problemi abitativi. Tra questi il suo 100-Euro-Wohnung (letteralmente appartamento da 100 euro), un mini appartamento montato su un rimorchio di 6,4 m² e composto da cucina, bagno, ufficio, camera da letto e soggiorno. Un progetto che, grazie all’accessibilità dei costi, permette a chiunque di avere una casa, anche al centro della città.

PER SAPERNE DI PIÚ: Una casa a cento euro al mese? L’ha inventata Van Bo Le-Mentzel, vincitore del Premio Non Sprecare 2018 categoria personaggi (foto)

  • Personaggio italiano

A Franca Leosini, giornalista e conduttrice televisiva, il Premio Non sprecare 2018 per la categoria “Personaggio italiano”: per il rigore, la passione e la competenza che mette nel suo delicato lavoro, raccontando, con grande successo di pubblico, storie lungo il filo del misterioso precipizio di vite perdute e sprecate.

  • Scuole

Un’iniziativa, quella dell’Istituto “Leopoldo Pilla” di Campobasso, capace di alleare una scuola che forma e prepara, innanzitutto alla vita, e il carcere dove troppo spesso le vite si spengono. Un progetto inclusivo di integrazione tra scuola e territorio che coinvolge i detenuti offrendo loro anche l’opportunità di imparare un mestiere.

PER SAPERNE DI PIÚ: La scuola di Campobasso, dove le pulizie le fanno i detenuti. E in cambio studiano e si diplomano (foto)

  • Aziende

A Bolzano, Frumat riutilizza il 50 per cento degli scarti delle mele dando vita a un esempio virtuoso di economia circolare, migliorando l’ambiente, creando ricchezza e lavoro ed eliminando tutti gli sprechi. L’azienda crea carta, tessuti ed ecopelle dalle bucce e dai torsoli delle mele, riducendo notevolmente il numero dei rifiuti.

PER SAPERNE DI PIÚ: Frumat, l’azienda trentina che trasforma gli scarti delle mele in carta, e pelle per scarpe e divani. Tutto da bucce e torsoli (foto)

  • Giovani_ Start up

Recyclize, una bella invenzione brevettata da un team di ragazzi under 35 per insegnare ai più piccoli la raccolta dei rifiuti, con l’obiettivo di diffondere un approccio attento e consapevole nei confronti della differenziata e dell’ambiente. Un’utile invenzione tecnologia, grazie alla quale può crescere quella raccolta differenziata, senza la quale vivremo sempre più sommersi dalla spazzatura e dallo spreco di materiali che gonfiano la catena dei rifiuti.

PER SAPERNE DI PIÚ: Recyclize, il divertente videogame che insegna ai bambini come fare la raccolta differenziata (foto)

  • Associazioni e Istituzioni

Premio Non sprecare 2018 all’associazione “La voce di Porta Portese”, per l’esemplare e contagiosa prova di senso civico e di senso della comunità, in grado di restituire alberi e verde, altrimenti sprecati, agli abitanti di un quartiere e di una città. Un’iniziativa fortemente voluta e portata avanti da Mauro Silenzi, il giornalaio più green d’Italia che è riuscito a creare attorno alla sua edicola in Largo Alessandro Toja un vero movimento trasversale, per piantare alberi nella zona di Porta Portese. 

PER SAPERNE DI PIÚ: Il giornalaio più green d’Italia: la storia di Mauro Silenzi che con il suo comitato pianta centinaia di alberi a Porta Portese (foto)

  • Premio speciale Costa

Al progetto “Farmaco Amico” il Premio speciale “Costa”: un’iniziativa promossa dal Gruppo Hera in collaborazione con Fondazione ANT Italia Onlus, Last Minut Market, Ordine dei Farmacisti di Bologna, Comune di Bologna, Azienda USL di Bologna, Ascomfarma, Federfarma e AFM, che, dal 2013, mira al recupero dei medicinali non ancora scaduti e alla loro distribuzione attraverso una rete solidale articolata sul territorio bolognese

PER SAPERNE DI PIÚ: Medicine scadute, la rete Farmaco Amico per non sprecarle e donarle. Recuperate confezioni in tutta Italia per un valore di 670mila euro (foto)

I PROGETTI CHE HANNO PARTECIPATO AL PREMIO NON SPRECARE 2018:

Shares