Questo sito contribuisce all'audience di

Il giornalaio più green d’Italia: la storia di Mauro Silenzi che con il suo comitato pianta centinaia di alberi a Porta Portese (foto)

A Roma un esempio che potrebbe cambiare il volto verde non solo di un quartiere, ma di una città. 100 euro per adottare un albero. Piantarlo, innaffiarlo e curarlo. Con un targa in ricordo del generoso gesto

di Posted on
Condivisioni

LA VOCE DI PORTA PORTESE ASSOCIAZIONE

Mauro Silenzi, 59 anni, romano, è il giornalaio più green d’Italia. La sua storia è un esempio, in una città dove gli alberi non solo non si piantano ma di solito si distruggono, di come si possa cambiare il destino verde di un quartiere, e potenzialmente di una città, grazie alla mobilitazione dei cittadini.

LEGGI ANCHE: Piantare e adottare gli alberi, l’ultima moda di cittadini che amano il verde. E fanno i giardinieri urbani (foto)

MAURO SILENZI GIORNALAIO PIÙ GREEN D’ITALIA

Silenzi, giornalaio da generazioni, è riuscito a creare attorno alla sua edicola in Largo Alessandro Toja un vero movimento trasversale, per piantare alberi nella zona di Porta Portese. L’iniziativa è nata dopo la fine ingloriosa dei lavori di riqualificazione del quartiere. Una volta chiuso il cantiere, Silenzi e gli altri abitanti della zona, hanno scoperto l’amara verità: i marciapiedi e il manto stradale in qualche modo erano stati sistemati, ma gli alberi, pure previsti nell’appalto, non erano stati piantati. Il motivo? I soldi per i lavori erano misteriosamente finiti. Così la zona rischiava di essere un labirinto di cemento, senza l’ombra di un angolo di verde.

A quel punto Silenzi si è messo in moto, ha formato un’associazione, La voce di Porta Portese, e ha chiesto 100 euro per adottare un albero. Per piantarlo, e per curarlo per alcuni anni, d’intesa con il municipio locale. Sono arrivati così più di 100 alberi, tutti sistemati, e il quartiere ha cambiato faccia. Ogni cittadino che scelto l’adozione ha potuto mettere sul tronco una targhetta in ricordo di un familiare o con una specifica dedica.

PER APPROFONDIRE: Mustafa, il giardiniere marocchino emigrato a Napoli che ha dato vita ad un’aiuola sul marciapiede della città

L’INIZIATIVA DI MAURO SILENZI PER PIANTARE ALBERI A ROMA

Per finanziare il progetto Silenzi ha anche cambiato la gestione della sua edicola. Qui non si vendono più soltanto giornali, periodici e biglietti della metropolitana, ma anche libri usati, regalati dai cittadini, per raccogliere fondi per la gestione e la piantumazione degli alberi nell’area di Porta Portese.

L’iniziativa di Silenzi a Roma non è passata inosservata e si è allargata in altri quartieri della città, a cominciare dal testaccio, limitrofo a Porta Portese, per poi allungarsi a Trastevere e ai Parioli.

(Fonte immagine di copertina: Corriere della Sera)

QUANTO VALGONO GLI ALBERI IN CITTÀ: