Kassandra, lo strumento per ridisegnare le nostre città - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Kassandra: ridisegnare le nostre città attraverso la pianificazione urbana

Si tratta del primo sistema di analisi e supporto alla progettazione di centri urbani resilienti in cui lo sviluppo sostenibile si affianchi alla qualità della vita e alla salute delle persone

Uno degli effetti prodotto dalla pandemia globale Covid-19 è la necessità di ripensare agli spazi e al rapporto tra ambiente umano e quello naturale. Sono proprio questi cambiamenti che potrebbero rappresentare un’opportunità per la progettazione di città resilienti in cui uno sviluppo sostenibile si affianchi alla qualità della vita e alla salute delle persone

KASSANDRA

A questi nuovi ed urgenti bisogni, rispondono gli architetti Mark Cannata e Antonio Stornello, che da tempo lavorano allo sviluppo di Kassandra: un innovativo IDSS (Integrated Decision Support System) che è in grado di “pre-vedere” e gestire i dati che hanno impatto sullo sviluppo delle città, e nello specifico nell’ambito dei cambiamenti climatici.

LEGGI ANCHE: Gli Angeli Del Bello, volontari fiorentini contro sporcizia, incuria e degrado urbano

SVILUPPO SOSTENIBILE CITTÀ

I cittadini hanno la percezione del rapporto tra le loro azioni e l’impatto sul miglioramento della loro qualità della vita, generando sistematicamente un nuovo approccio alla progettazione urbana sostenibile e creando una nuova estetica architettonica.

I due architetti sostengono che “si tratta di una forte innovazione tecnologica e metodologica grazie a cui disporremmo di dati a partire dal livello specifico del singolo edificio fino al livello urbano più generale possibile, trattando tutti gli indicatori in modo integrato e calcolando il rapporto costi-benefici per ogni ipotetico intervento”. È certo, per i professionisti del settore, che la pandemia globale abbia fatto emergere alcune importanti certezze, tra le quali quella di acquisire un numero il più possibile elevato di informazioni da poter analizzare, interpretare e trasmettere a chi ha il compito di prendere effettive decisioni sulle azioni da intraprendere in un ottica di cambiamento e miglioramento. Tutto ciò è spiegato dal fatto che: ogni azione positiva di un individuo serve da spinta sociale verso gli altri, e che questi sono tutti insegnamenti utili per la lotta ai cambiamenti climatici.

PROGETTAZIONE URBANA

 Il concetto di ripresa deve essere usato per ricominciare con un approccio diverso, che ponga al centro il tema della sostenibilità ambientale, sociale ed economica, pur mantenendo al centro del cambiamento rivoluzionario la tecnologia. Una tecnologia basata sui dati: da interpretare e da gestire per dar vita ai cambiamenti necessari.

La situazione attuale ci porta a stimolare l’emergere di una coscienza comune su alcune tematiche perché, come affermano gli architetti, “l’irreversibilità del cambiamento climatico non potrà essere curata con nessun vaccino”.

PROGETTO PILOTA CITTÀ DI MODICA

Nella città di Modica è già stato realizzato il primo progetto pilota, tramite la ricostruzione delle stratificazioni storiche del territorio e i parametri utili all’individuazione degli scenari di sviluppo sostenibile per il futuro. Il centro, contenente 55.000 abitanti, ha caratteri costitutivi più o meno complessi: è infatti una città storica con un’orografia molto articolata. Per questa città è stato realizzato un modello tridimensionale parametrico (Building Information Modelling) di una porzione della città che comprende circa 13.000 edifici tramite cui i professionisti esaminano le soluzioni volte a: un livello di resilienza elevato, un equilibrio costi-benefici e un equilibrio con l’ambiente naturale.

Kassandra può realmente diventare uno strumento strategico di supporto decisionale per le amministrazioni che, in città specifiche, vogliano avviare un’iniziativa di riconversione resiliente alle debolezze apportate dalla pandemia Covid-19. Dobbiamo dunque sfruttare la tecnologia per la produzione e l’esame di dati, stimolando allo stesso tempo anche un’idea comune e collettivamente accettata su diversi argomenti. Il sistema di pianificazione urbana ha acquisito importanza anche nella categoria degli addetti ai lavori e in quella delle aziende nazionali e internazionali, tra le quali ritroviamo la Ecogest. In questa azienda di Ravenna, leader in Italia e all’estero della manutenzione del verde stradale e autostradale, Valerio Molinari (azionista di riferimento di Ecogest) ha affermato che “Kassandra è stato scelto per la flessibilità e per la capacità di adattamento del progetto”. 

La foto di copertina è tratta dal sito di Kassandra.

Kassandra è candidata al Premio Non Sprecare 2020. Per candidare i vostri progetti, seguite le istruzioni fornite qui. 

PREMIO NON SPRECARE 2020:

Share