Premio Non sprecare 2021
Questo sito contribuisce all'audience di

Premio Non sprecare 2021: tutti i vincitori

Daniele Cassioli, cieco dalla nascita, ha vinto 25 titoli del mondiale di sci nautico. La scuola di Benevento diventata un hub per nuove startup. E ancora: l’app Too good to go per i giovani, Avvocato di strada per le associazioni, il comune di Civitavecchia per le istituzioni e Ceramiche Noi per le aziende

di Posted on

Storie di sviluppo sostenibile, di altra economia, di nuovi modelli di crescita, tra innovazione, conoscenza e responsabilità. Arrivano i vincitori del Premio Non Sprecare, che giunge nel 2021 alla sua XII edizione dedicata all’acqua, sempre nel solco del dialogo e dello scambio tra imprese, associazioni, società civile. L’iniziativa, nata da un’idea di Antonio Galdo – direttore di www.nonsprecare.it – e promossa dall’Università Luiss Guido Carli, può contare ancora una volta su numerose partnership scientifiche, istituzionali ed editoriali.

PREMIO NON SPRECARE 2021

«Siamo molto contenti di come stia crescendo la parte più importante del nostro progetto: la partecipazione delle scuole. Nonostante le difficoltà del momento, le adesioni di studenti da tutta Italia continuano ad aumentare. Soltanto quest’anno nel percorso del Premio Non sprecare, che non si riduce a una semplice cerimonia ma dura sette mesi prima della proclamazione dei vincitori, abbiamo avuto più di trenta scuole coinvolte. E molte hanno inserito il Premio Non sprecare nelle attività legate al programma di Educazione civica», dichiara Antonio Galdo – direttore del Premio Non sprecare e del sito Non sprecare.

Il Premio diventato nel tempo un’occasione esemplare di incontro e confronto tra esponenti provenienti dal mondo dell’impresa, della scienza, della ricerca, della formazione e dell’associazionismo sul tema della sostenibilità, quest’anno intende portare all’attenzione il tema dell’acqua come bene prezioso. L’iniziativa si pone l’obiettivo dichiarato di raccogliere e promuovere buone pratiche anti-spreco. Anche in questa edizione il premio ha raccolto idee e progetti di cittadini e associazioni in grado di generare un impatto positivo sulla vita delle comunità e delle persone che le abitano, anticipando e interpretando le complessità del presente.

PER APPROFONDIRE: L’acqua è vita. Impariamo a non sprecarla, a partire dai piccoli gesti quotidiani

I VINCITORI DEL PREMIO NON SPRECARE 2021

Per questa edizione, sono state 6 le categorie del Premio: Personaggio, Scuole, Aziende, Associazioni, Startup, Istituzioni. La cerimonia di premiazione, prevista per venerdì 26 novembre a partire dalle ore 9,00, sarà trasmessa in diretta su Luiss Social TV e sulla pagina Facebook Non Sprecare.

Per la categoria Personaggio viene premiato Daniele Cassioli, il più grande sciatore paralimpico di sempre, cieco dalla nascita che ha vinto 25 titoli mondiali di sci nautico. Laureato in Fisioterapia ha creato un’associazione, Real eyes sport, che aiuta i bambini ciechi ad avvinarsi allo sport.
Ha scritto un libro, Il vento contro, per raccontare la sua storia.


Il Premio Scuole va all’Istituto Tecnico Industriale “G.B.B. Lucarelli” di Benevento, dove insegna informatica il professore Carlo Mazzone, entrato nell’elenco dei dieci finalisti del Global Teacher Prize, il più importante riconoscimento al mondo (sotto l’egida dell’Unesco) per gli insegnanti. Mazzone è impegnato anche in attività per combattere l’abbandono scolastico nel Sud. E nella sua scuola, attraverso il progetto La scuola fuori, è nato un vero incubatore di startup innovative che consentono ai ragazzi di creare imprese, in sinergia con università, centri di ricerca, associazioni e investitori privati.

Il Premio Aziende viene conferito invece a Ceramiche Noi e al Presidente Marco Bozzi, con una storia singolare, che comincia quando il proprietario voleva trasferire la fabbrica di Città di Castello in Armenia, per abbattere i costi del lavoro. E loro, i dipendenti, si sono fatti avanti, hanno formato una cooperativa diventando ufficialmente i proprietari dell’azienda, mettendo a rischio i soldi delle liquidazioni e delle indennità di disoccupazione. Adesso Ceramiche Noi è sul mercato con i suoi prodotti innovativi, compresa una ceramica antibatterica per i piatti, capace di respingere il 99% dei batteri.


Avvocato di strada si aggiudica il Premio Non Sprecare per la Associazioni, un network ormai diffuso in tutta Italia per assistere, gratuitamente, persone che non possono permettersi i costi di un legale. Specie gli immigrati, quando vengono sfruttati o costretti a lavorare in condizioni di completa illegalità. Avvocato di strada, con le sue 56 sedi, riesce ad assistere quasi 4.000 persone all’anno.



Per la categoria Startup, la giuria premia Too good to go, una semplice ma efficacissima app grazie alla quale il consumatore può acquistare, a fine giornata, prodotti invenduti con uno sconto fino al 50%. Una piattaforma alla quale in Italia hanno aderito 13mila negozi con 4 milioni di utenti. Too good to go consente di ridurre due sprechi. Quello del cibo invenduto e\o in scadenza che di solito finisce nella spazzatura. E quello dei costi di smaltimento per questo tipo di anomali rifiuti.

Infine, per la categoria Istituzioni la giuria ha selezionato il Comune di Civitavecchia con il progetto Orti solidali, una virtuosa collaborazione triangolare tra il Comune, la comunità di S. Egidio e la Asl 4 del comune di Roma (Dipartimento di salute mentale) per avvicinare a una vita normale le persone colpite dal disagio psichico. Il progetto è composto da due fasi: nella prima le persone sono state formate per conoscere le piante e le tecniche di coltivazione; nella seconda gli Orti solidali diventano una realtà. Con un uliveto e un roseto.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

Commenta Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della Luiss: «Agire subito per un domani sostenibile è il cuore di questa nuova edizione di un premio che, come Luiss, siamo orgogliosi di sostenere ogni anno. Perché è anche dal risparmio e dal riutilizzo delle materie prime e dalle buone pratiche di ciascuno di noi che dipende un progresso sociale e civile che sia reale e che abbia un impatto positivo sulla vita quotidiana. Orientare i comportamenti in modo green rappresenta un valore fondamentale per generare innovazione e contribuire ad accelerare un processo di crescita diverso e globale».

PER SAPERNE DI PIÚ: Tutti i progetti che hanno partecipato all’edizione 2021 del Premio Non sprecare

Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?

<