Questo sito contribuisce all'audience di

Usa. A New York proposta di vietare il fumo anche in casa

di Posted on
Condivisioni

La crociata anti-tabacco a New York continua e presto accendere una sigaretta nel proprio appartamento potrebbe essere vietato. Il fumo è già bandito negli spazi comuni dei palazzi con almeno 10 appartamenti, ma alcuni palazzi potrebbero andare oltre e proibire il fumo anche nelle singole case. Alcuni condomini di Manhattan potrebbero portare presto al voto delle assemblee la proposta di vietare il fumo in casa. Lo riporta il Wall Street Journal, che cita avvocati immobiliaristi. Motivo principale il fumo passivo e il timore che dispute tra condomini legate al fumo portino a cause legali che potrebbero costare denaro al condominio. "Ad ogni riunione ci fanno denunce e ci chiedono quando verranno presi dei provvedimenti", ha detto Steven Michaelson, amministratore di un condominio nell’Upper East Side. Il dipartimento della Sanità del comune di New York calcola che solo il 16 per cento degli abitanti di New York sia fumatore, ma nonostante questa bassa percentuale i divieti totali di fumo non sembrano destinati all’approvazione. I condomini più giovani, cresciuti col divieto di fumo in pubblico, sono spesso a favore, ma quelli più anziani no. E chi ha comprato casa per investire teme che il divieto allontani possibili inquilini, per non parlare del rischio di multe o del possibile effetto sul valore dell’immobile. Problemi ai quali si aggiunge la considerazione che, anche per molti fumatori, il divieto che arriva in casa propria è una violazione inaccettabile della libertà. Copyright TM News(c) 2011