Benefici olio di iperico - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Olio di iperico: tutti i benefici per la salute. Un toccasana per la pelle, soprattutto in estate

Lenisce le punture di insetti e le irritazioni, guarisce le scottature e cicatrizza le ferite. Ottimo anche come collutorio naturale e in caso di mal di denti e gengive infiammate

BENEFICI OLIO DI IPERICO

L’iperico è una pianta erbacea dai fiori gialli che fiorisce a fine giugno e che contiene numerose proprietà benefiche per la salute e il benessere.

In particolare, sono innumerevoli, i benefici dell’olio di iperico soprattutto per il benessere della pelle, e in particolar modo in estate: lenisce le punture degli insetti e le irritazioni, guarisce le scottature solari e aiuta le piccole ferite a cicatrizzarsi.

L’olio di iperico, inoltre, stimola anche la rigenerazione cellulare ed è per questo adoperato per lenire la secchezza della cute, la psoriasi, per combattere l’invecchiamento cutaneo, i segni dell’acne e per contrastare le piaghe da decubito. Esercita inoltre un’azione analgesica sui dolori articolari.

LEGGI ANCHE: Tutte le proprietà e i benefici dell’olio di argan, un toccasana per pelle, capelli e unghie

COS’È L’OLIO DI IPERICO

L’olio di iperico è un oleolita che si ottiene dai fiori freschi della pianta (Hypericum perforatum) che appartiene alla famiglia delle Hypericaceae (detta anche erba di San Giovanni). L’iperico cresce lungo i bordi delle strade, dei campi, fino a circa 1600 metri d’altezza. Le sue foglie sono ovali e di forma oblunga, con delle piccole ghiandole che sembrano minuscoli fori. L’olio si ottiene dalla macerazione dei fiori e delle parti aeree della pianta. Anche l’olio essenziale si ottiene dai fiori e dalle parti aeree ma distillandole in una corrente di vapore; l’olio fisso invece si ottiene dai semi dell’iperico. L’iperico può essere utilizzato anche in compresse, tisane o capsule, persino come antidepressivo e ansiolitico. Si utilizza anche per regolare il sonno e l’umore, soprattutto durante i cambi di stagione. Ottimo anche in caso di sbalzi ormonali, per esempio durante la menopausa.

PROPRIETÀ DELL’OLIO DI IPERICO

L’olio di iperico contiene proprietà farmacologiche importanti come l’ipericina, la pseudoipericina e i biflavoni che lo rendono cicatrizzante, antisettico, anestetico, astringente, purificante, ottimo nel trattamento della couperose. Le sue proprietà decongestionanti ed antinfiammatorie lo rendono prezioso nel trattamento delle punture di insetto, per lenire i bruciori di una scottatura o una infiammazione. Basta massaggiare piccole quantità di olio di iperico sulle parti da trattare. Ricordate però che, per le sue proprietà fotosensibili le parti massaggiate con l’olio di iperico non devono essere esposte al sole.

PER APPROFONDIRE: Olio di semi di lino, abbassa il colesterolo, fa dimagrire e migliora la vista. La ricetta per prepararlo in casa con appena 5 bicchieri di acqua (foto)

COME USARE L’OLIO DI IPERICO

L’olio di iperico può avere molti usi, vediamo insieme quali:

  • In questione risulta ottimo per i massaggi, perché lenisce dolori articolari e reumatismi. Anche sui muscoli è un toccasana. Ne serve solo una piccola dose da spalmare bene sulla zona da trattare.
  • Sul viso se ne usa una piccola quantità per spianare le rughe d’espressione, i segni dell’acne, le cicatrici. Non deve venire a contatto con gli occhi.
  • In vasca da bagno lo si usa per i dolori al corpo ma anche per lenire le scottature. Ha notevoli effetti rilassanti. Bisogna aggiungerne tre cucchiaini all’acqua ben calda.
  • L’olio di iperico può anche essere assunto per via interna. In questo modo potenzia le difese immunitarie e combatte i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cutaneo. Allevia anche tosse e infiammazioni gastro intestinali.
  • L’olio di iperico si rivela un ottimo collutorio naturale, valido in caso di gengive infiammate e mal di denti. Mettetene sei gocce in un bicchiere di acqua e ne troverete giovamento.

OLIO DI IPERICO PER UNGHIE E CAPELLI

L’olio di iperico agisce in maniera efficace sul cuoio capelluto con la stessa forza rigenerante che impiega sul resto dell’epidermide. Per tale ragione, rinforza i capelli fragili e li rende assolutamente setosi al tatto. La sua azione costante può stimolare la ricrescita dei capelli caduti. La quantità da utilizzare sulla testa deve essere abbastanza ingente per far sì che il massaggio capillare sia uniforme su tutta la chioma. Può essere utilizzato dopo aver lavato i capelli. L’olio di iperico è anche un ottimo rinforzante per le unghie. La ricetta per renderle più sane può tranquillamente essere preparata a casa utilizzando 50 gr di burro di karité, un cucchiaio di olio di iperico e 10 gocce di olio essenziale di limone. Il burro di karité va sciolto a bagnomaria e poi va mescolato all’oleolito di iperico e infine vanno aggiunte le gocce di limone. Dopo aver amalgamato bene il composto, bisogna travasarlo in un contenitore prima che diventi troppo liquido.

PER SAPERNE DI PIÙ: Calendula, i benefici per la salute, soprattutto in estate, di una pianta bellissima e dalle mille proprietà

CONTROINDICAZIONI DELL’OLIO DI IPERICO

Per quanto riguarda l’uso interno di questo olio, non vi sono particolari avvertenze e controindicazioni. Ovviamente è sconsigliato a chi abbia una certa ipersensibilità verso i principi attivi che lo compongono, specialmente l’ipericina. Dopo aver assunto l’olio di iperico, si dovrebbe evitare l’esposizione alla luce solare e a fonti artificiali di radiazioni ultraviolette. L’olio di iperico, infatti, è foto sensibilizzante e dunque può acuire gli effetti dei raggi solari sulla pelle, soprattutto quando si hanno le efelidi o una carnagione estremamente chiara.

COME FARE L’OLIO DI IPERICO

Dai fiori di iperico si ricava l’oleolito dotato di proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e cicatrizzanti, anti-eritema, antisettiche e antivirali. Possiamo prepararlo in casa, ecco come procedere:

OCCORRENTE

  • 30 gr di fiori appena raccolti
  • 100 ml di olio extravergine di oliva (oppure olio di girasole o di mandorle)
  • Un vasetto di vetro con tappo o chiusura ermetica

PROCEDIMENTO

  1. Prendete i fiori di iperico (la tradizione vuole che questa operazione cada il 21 giugno con il solstizio d’estate) e riponeteli nel vasetto.
  2. Aggiungete l’olio extravergine di oliva e lasciate macerare nel vasetto chiuso per circa 40 giorni.
  3. Di tanto in tanto, prendete il vasetto, giratelo ed esponetelo al sole. Una volta trascorso il tempo necessario, filtrate l’olio e conservate al riparo dalla luce del sole.

COME CURARE LA PELLE DURANTE L’ESTATE:

Shares

LEGGI ANCHE: