Punture di zanzare: ecco quali sono i migliori rimedi naturali
Questo sito contribuisce all'audience di

Punture di zanzare: i migliori rimedi naturali

Uno spicchio di limone riduce il gonfiore. Le foglie di aloe sono ottime contro il prurito. Anche il ghiaccio, avvolto in un panno, può essere utile

Se entrate in una farmacia, specie durante i mesi estivi, sarete sommersi dalle proposte di rimedi per le punture di zanzare. Dagli stick a base di ammoniaca alle creme al cortisone. Sono prodotti, è bene saperlo, che hanno molte controindicazioni (specie il cortisone va usato con molta cautela) per un problema che, per quanto possa risultare  fastidioso, è facilmente risolvibile con i rimedi naturali.

RIMEDI NATURALI PER LE PUNTURE DI ZANZARE

Il rimedi naturali per le punture di zanzare sono di due tipi:quelli da utilizzare dopo che siamo stati colpiti, oppure per una semplice prevenzione. In caso di puntura ci sono due cose esenziali da non fare: grattarsi e incidere con le unghie una x sul pomfo. Sono due gesti inutili, due sprechi, e controproducenti. Ci sono cose da fare subito, invece, come disinfettare la puntura soltanto con acqua ossigenata. Poi ci sono i rimedi naturali più appropriati: lo spicchio di limone riduce il gonfiore, le foglie di aloe servono a eliminare il prurito, e anche il ghiaccio, se avvolto in un panno, può avere la sua utilità. Quanto alla prevenzione, contro le zanzare è importante l’abbigliamento (le zanzare prediligono vestiti scuri), le condizioni della pelle (sono attratte dal sudore) ed evitare zone paludose o lacustri dove le zanzare hanno l’abitudine di concentrarsi.

COME TENERE LONTANE LE ZANZARE

Un’altra forma di prevenzione contro le zanzare è cercare di tenerle a distanza. Sempre con rimedi naturali. I più efficaci sono il caffè e il basilico, ma le zanzare consideranno repellenti anche le flagranze dei gerani, dei limoni, della citronella e della lavanda. Qui trovate tutte le indicazioni complete per protreggervi in modo naturale da questi fastidiosi insetti e anche per fare realizzare una zanzariera fai-da-te.

LEGGI ANCHE: Come tenere lontane le zanzare senza ricorrere ai prodotti chimici

RIMEDI NATURALI CONTRO LA ZANZARA TIGRE

Le punture di zanzare, che sono molto comuni, di solito arrivano  a partire dal tardo pomeriggio, quando iniziano gli attacchi di questi insetti. C’è però un’eccezione, ed è la zanzara tigre che colpisce anche di giorno. E contro la zanzara tigre diventa fondamentale la prevenzione, a partire dalla necessità di evitare luoghi dove ci siano ristagni idrici. Se vi trovate in una zona esposta a questo rischio, dovete assolutamente provvedere a installare delle zanziariere: qui trovate i criteri più idonei per sceglierle.

PER SAPERNE DI PIÙ: Tutti i rimedi naturali contro le mosche

QUALI SONO I MIGLIORI RIMEDI CONTRO LE ZANZARE?

Dalla buccia di banana al miele al bicarbonato, dal ghiaccio al limone. Vediamo da vicino i migliori rimedi naturali contro le punture di zanzare.

  • ABBIGLIAMENTO

Se avete in programma una passeggiata in campagna o in luoghi in cui vi sono fiumi o paludi, cercate di indossare sempre delle magliette leggere ma con le maniche lunghe. Evitate inoltre i colori troppo accesi in quanto sono in grado di attirare gli insetti.

  • GHIACCIO

Appena accertata la puntura, applicate un impacco con acqua fredda o ghiaccio in modo da alleviare il dolore: basta avvolgere il ghiaccio in un panno. Evitate invece di riporlo direttamente sulla pelle: eviterete così eventuali bruciature da freddo.

  • BUCCIA DI BANANA

Strofinate sulla zona della puntura la parte interna di una buccia di banana: è abbastanza efficace.

  • MIELE

Anche il miele è un ottimo rimedio naturale contro le punture di zanzara: applicatene un po’ direttamente sulla puntura, coprite e lasciate in posa per circa mezz’ora.

  • BICARBONATO

Mescolatene un cucchiaino con il miele o l’aceto e poi, con un panno, passate il tutto sulla puntura.

  • LIMONE

Spremere il succo del limone sulla puntura vi permetterà di ridurre gonfiore e prurito.

  • CIPOLLA

Anche la cipolla è un ottimo rimedio naturale contro le punture di zanzara. Strofinate mezza cipolla sulla puntura per diminuirne il gonfiore.

  • SALE

Immergere per qualche minuto la parte caratterizzata dalla presenza della puntura di zanzara in una soluzione con acqua salata, vi permetterà di trovare sollievo dal prurito.

  • ALOE

Si tratta di una pianta con proprietà lenitive: le sue foglie sono preziose per combattere le punture di zanzara.

LEGGI ANCHE: Come coltivare la citronella in vaso o in giardino

CHE COSA ODIANO LE ZANZARE?

Ci sono profumi, odori e aromi che le zanzare odiano. Per loro sono repellenti, per noi rappresentano una salvezza.
  • Caffè. Possono bastare anche i fondi della moka
  • Limone e aceto. La cosa migliore è usarli insieme, ricoprendo alcune fettine di limone con aceto bianco. Anche epr rendere più gradevole l’odore
  • Cipolle. Ottima soluzione per gli spazi esterni, non certo pe la camera da letto
  • Piante. Menta, basilico e lavanda sono quelle più odiate dalle zanzare
  • Catambra. Per noi è inodore, per le zanzare è insopportabile
  • Oli essenziali. Innanzitutto citronella, menta ed eucalipto

COME ELIMINARE LE ZANZARE IN CAMERA DA LETTO

Le zanzare in camera da letto sono un bel problema. Possono farvi passare una notte insonne e colpirvi a ripetizione: quindi bisogna agire con la prevenzione e tenerle a distanza. Con alcuni accorgimenti e qualche rimedio naturale.
  • Non dormite con le finestre aperte in estate, le zanzare si infilano in camera a qualsiasi ora, dopo il tramonto. Specie se sono attratte da una luce, che magari state utilizzando per leggere.
  • Usate una buona zanzariera, se vi trovate in una zona a rischio per l’arrivo di questi insetti
  • Mettete in camera qualche pianta, per esempio una lavanda proprio accanto alla finestra
  • Prendete in considerazione qualche olio essenziale che abbiamo indicato in questo articolo

RIMEDI NATURALI PUNTURE ZANZARE NEONATI

Sarà capitato anche a voi di uscire a fare una passeggiata con il vostro bambino e di riportarlo poi a casa pieno di punture di zanzara. I bambini piccoli, soprattutto i neonati, sono infatti uno dei principali bersagli delle zanzare, attirate soprattutto dall’odore della loro pelle. Cosa possiamo fare quindi per evitare che i nostri piccoli vengano attaccati dalle zanzare? Ecco tutti i rimedi utili:

  • Innanzitutto, se li avete già acquistati, non esagerate con l’utilizzo dei repellenti in commercio in quanto potrebbero provocare delle allergie ai bambini e sostituiteli con l’olio essenziale di citronella, basilico o geranio: li trovate anche in crema o stick.
  • Se uscite a fare una passeggiata, fate in modo che i bambini indossino vestiti di colori chiari: assolutamente da evitare i colori accesi, il blu e il nero.
  • Se il bambino è molto piccolo, evitate di portarlo fuori casa la sera al tramonto e la mattina molto presto.
  • In casa, installate delle zanzariere alle finestre delle stanze in cui il bambino dorme, se possibile anche sopra la culla e sul passeggino durante le passeggiate all’aria aperta.
  • Se, nonostante queste accortezze, il bimbo è stato punto dalle zanzare, evitate che inizi a grattare la puntura e lavatela subito con dell’acqua fresca.
  • Come già detto, il ghiaccio può rivelarsi un rimedio utile per lenire prurito e gonfiore, stessa cosa per l’aceto di mele e il limone.
  • L’olio di neem, ottimo anche come repellente, è in grado di ridurre il prurito così come l’olio di Tea Tree. Ricordiamo che l’oilio di neem è lo stesso che funziona molto bene contro i pappataci.

Maggiormente nel caso in cui si tratta dei bambini ma anche per gli adulti, se notate che la puntura è particolarmente fastidiosa o siete allergici, non esitate a consultare il medico.

RIMEDI NATURALI CONTRO GLI INSETTI:

Share

LEGGI ANCHE:

<