Come evitare punture di insetti - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come evitare le punture di insetti. Abiti chiari e finestrini chiusi in auto

Api, vespe, calabroni, ma anche zecche: impariamo a difenderci dai loro attacchi. Quando bisogno rivolgersi al medico

di Posted on

COME EVITARE PUNTURE DI INSETTI

La puntura di un’ape, di una vespa, di un’ape, di una zecca o di un calabrone, può essere la cosa più banale del mondo, nel suo fastidio, o anche trasformarsi in un incubo, per esempio nel caso in cui si sviluppa una reazione allergica. I numeri, secondo la Società italiana di allergologia e immunologia pediatrica, dicono che ogni anno cinque milioni di italiani vengono punti da api, vespe e calabroni. E di questi, ben 500mila sono bambini o adolescenti, con un 5 per cento dei colpiti che hanno una reazione allergica, fino allo shock anafilattico.

LEGGI ANCHE: Come curare le punture di zanzare con i rimedi naturali

COME PREVENIRE PUNTURE DI INSETTI

Ma come si evitano queste punture? E come si fa una buona e semplice prevenzione in materia, con gesti semplici? Ecco dieci consigli da seguire.

  1. Evitate di andare a piedi nudi nel parco oppure sull’erba. La sensazione di libertà può essere anche piacevole, ma il rischio, specie durante l’estate, di essere colpito da un’ape o da un calabrone o da una vespa è piuttosto alto. E ricordate che anche il prato vicino casa, o nel vostro giardino, può nascondere insetti. Specie zecche.
  2. Indossate abiti chiari e abbinati sempre a profumi molto leggeri, non troppo intensi e forti. Evitate vestiti larghi, neri o di colori troppo vivaci. A fine giornata, se avete fatto una passeggiata in montagna o in campagna, fate una veloce ma accurata ispezione dei vostri vestiti. Non sedetevi a terra, specie dove la vegetazione è alta, e fate attenzione se percorrete sentieri poco battuti.
  3. Se viaggiate in automobile, è sempre meglio tenere chiuso il finestrino. Oppure aprirlo per qualche minuto, solo per fare passare nuova aria. Vespe, apri e calabroni, si infilano dappertutto. Durante il percorso, non avvicinatevi troppo agli animali liberi che potete incontrare. Sia in montagna, sia in strada o in aperta compagna.
  4. Se viaggiate in moto o in biciè meglio avere sempre il casco integrale e i guanti. Ai piedi mai i sandali scoperti, ma scarponcini chiusi e alti fino alla caviglia. 
  5. Non lasciate cibi o bevande all’aperto, quando fate un picnic. Oltre ad essere maleducati, potete fare un grave danno a chi resta oppure a chi arriva dopo di voi. Prima di una camminata nei boschi potete applicare sugli orli dei pantaloni, sui polsini della camicia o sulle scarpe, dei repellenti per gli insetti a base di sostanze come la permetrina.
  6. Non bevete, per esempio la birra, direttamente dalla lattina.
  7. Non agitatevi e non fate agitare gli altri, quando un’ape, un calabrone o una vespa si avvicinano. Siate indifferenti, e allontanatevi dalla zona a rischio con estrema lentezza.
  8. Se avete precedenti di reazione allergica, prendete seriamente in considerazione l’idea di sottoporvi a una immunoterapia. Cioè un vaccino che si fa ogni tre-cinque anni. Non di più.
  9. Ricordate che non tutte le estati sono uguali per i rischi da punture. Negli ultimi anni, per esempio, abbiamo dovuto fare particolare attenzione al calabrone killer arrivato dalla Cina. È molto aggressivo e sempre più diffuso.
  10. In caso di reazione allergica, non sprecate tempo e recatevi immediatamente in un Pronto soccorso.  E consultate comunque un medico se nella settimana successiva alla puntura compaiono febbre, malessere o un’eruzione sulla pelle.

I RIMEDI NATURALI PER TENERE LONTANI GLI INSETTI:

Shares