Questo sito contribuisce all'audience di

Come fermare le zanzare con i rimedi naturali senza sprecare soldi e aria con gli insetticidi

In Italia ne volano sessanta specie, come fermarle? Ecco alcuni semplici accorgimenti e i rimedi naturali utili per tenerle alla larga dalle nostre case. Per esempio, evitate in estate l’uso di creme e profumi con aroma fruttato: attirano gli insetti.

di Posted on
Condivisioni

RIMEDI NATURALI CONTRO LE ZANZARE

Con il caldo, compreso quello anticipato, e tanto più con i mesi estivi, arrivano le micidiali zanzare. Possono perseguitarci anche giorno e notte, con la luce e al buio, e sono poche le città che fanno regolarmente disinfestazioni contro questi insetti capaci di complicarci la vita. Tra l’altro le zanzare sono tante, tantissime. Soltanto in Italia ne volano sessanta specie diverse, e tutte hanno in comune la necessità del sangue, umano o animale: serve per fare maturare le loro uova.

LEGGI ANCHE: I rimedi naturali per tenere lontane le formiche dalla cucina

Ma come ci si difende dalle zanzare? Dobbiamo rassegnarci all’uso, e talvolta allo spreco, di prodotti chimici, costose lampade a raggi ultravioletti, trappole prodotte dall’industria degli articoli per la casa? Prima di arrenderci a questo tipo di spese, e di costi, possiamo provare alcuni efficacissimi rimedi naturali, magari da abbinare a specifici prodotti anti-zanzare nei casi più difficili. E tra i rimedi naturali ci sono innanzitutto alcune cose da evitare d’estate e con il caldo: per esempio creme e profumi fruttati, molto dolci. A contatto con il sudore diventano una fonte di attrazione per questi insetti. E prima di esaminare meglio gli altri rimedi naturali, cerchiamo di studiare bene l’avversario, ovvero di capire chi sono le zanzare che circolano in Italia.

TUTTE LE SPECIE DI ZANZARE PRESENTI IN ITALIA

In particolare, nel nostro Paese sono tre le zanzare più comuni: la Culex pipiens che predilige gli ambienti cittadini e le ore notturne, l’Aedes caspius che alla città preferisce le zone costiere e pianeggianti e la Aedes albopictus meglio nota come zanzara tigre. È quest’ultima la più aggressiva delle tre ed è particolarmente diffusa nelle zone urbane del Centro Nord.

PIPISTRELLI PER COMBATTERE LE ZANZARE

Alcuni comuni italiani tra cui Milano, per fronteggiare il problema zanzare in città, negli anni passati, hanno installato nei parchi e nei giardini veri e propri rifugi in legno e bat box in cui ospitare i pipistrelli arruolati per cacciarle. Ma non ci sono solo i pipistrelli tra i divoratori di zanzare: anche le lucertole e i gechi sono degli eccellenti insetticidi naturali.

PER APPROFONDIRE: Come fare in casa una trappola per zanzare, rimedi semplici da realizzare ed efficaci

Ma come combattere le zanzare?

INSETTICIDI: I RISCHI PER SALUTE E ANIMALI

Nella maggior parte dei casi tutti noi ricorriamo subito a insetticidi e repellenti chimici. Prima di applicare questi prodotti però, ricordate di leggere bene le istruzioni e di usarli con una certa cautela non solo per non creare problemi alla vostra salute ma anche a quella dei vostri animali domestici: evitate di utilizzare polveri che poi rimangono negli angoli e possono essere trovate da cani e gatti. Senza dimenticare che si tratta di prodotti chimici altamente inquinanti.

RIMEDI CASALINGHI CONTRO LE ZANZARE

Usateli quindi solo in caso di necessità e se possibile, prima di comperarli, provate a respingere gli assalti delle zanzare in maniera in maniera naturale e low cost. Ecco alcuni accorgimenti utili:

  • Innanzitutto, installate su ogni finestra una zanzariera.
  • Usate il ventilatore per ottenere una diluzione dell’anidride carbonica, una delle sostanze chimiche che emettiamo durante la respirazione e che più attraggono gli infestanti. Inoltre, il vento che circola nell’ambiente intralcia il volo delle zanzare, impedendo loro di muoversi liberamente nell’aria.
  • Evitate i ristagni d’acqua sotto i vasi e, per evitare che le zanzare nidifichino nel vostro balcone, sperimentate la tecnica della monetina di rame: vi basterà inserirne una in ogni sottovaso per rendere inospitale l’acqua dove di solito vengono deposte le uova.
  • Utilizzate prodotti di uso quotidiano che sembrano essere inaspettatamente in grado di alleviare rossore e prurito post puntura. Tra questi, ad esempio, il dentifricio, che unisce la duplice azione del mentolo che da un lato funziona come agente rinfrescante e dall’altro distoglie la mente dando sollievo dal prurito.
  • Anche cipolla e chiodi di garofano sono in grado di scacciare via le zanzare. Vi basterà lasciare in casa un piattino con una mezza cipolla e alcuni chiodi di garofano. Allo stesso modo, può rivelarsi un utile rimedio anche una ciotola di aceto con qualche fetta di limone.
  • Vi sono poi diverse piante in grado di allontanare le zanzare, soprattutto citronella, cedrina, gerani, basilico, lavanda, menta. Che ne dite di provare a coltivarle in giardino o sul balcone?
  • Non tutti sanno che l’aroma del caffè possiede straordinarie capacità repellenti. Potete combattere l’invasione di questi fastidiosi insetti conservando alcuni fondi di caffè all’interno di un contenitore aperto per circa una settimana e, successivamente, spargendoli in corrispondenza di porzioni di terreno o di acqua stagnante che si presume siano infestate. Le sostanze contenute nel caffè, inoltre, riescono ad eliminare le larve non ancora sviluppate.
  • Infine, sapete che l’aglio, se coltivato nell’orto, non è solo efficace contro i parassiti delle piante ma è anche un ottimo repellente antizanzare? Posizionatene alcuni spicchi in diversi angoli della casa.

GLI INSETTI CHE CI COMPLICANO LA VITA: QUELLO CHE DOBBIAMO SAPERE

 

LEGGI ANCHE:

1 Comment
  • Maria
    11.03.2015

    Gentili tutti, vorrei chiedere due minuti del Vostro tempo per compilare un questionario finalizzato allo sviluppo di un nuovo dispositivo antizanzare nella cornice del progetto Rebound in collaborazione con Confindustria Padova.
    Cliccate sul link http://goo.gl/forms/iuZMg4eMP2 e al termine del questionario confermate le risposte date cliccando sul tasto invia.

    Il sondaggio è completamente anonimo. Grazie mille!