Come coltivare il basilico in vaso sul balcone - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come coltivare il basilico tutto l’anno

Una pianta che ama il sole e la terra umida. Le prime foglie si possono cogliere dopo un mese. Benefici del basilico: utile contro raffreddore e nausea

Ultimo aggiornamento il 23.09.2021 alle 12:37

Impossibile restare a casa senza basilico. Al contrario, è possibile non sprecarlo e riuscire a coltivarlo tutto l’anno. Certo: in primavera e in estate è più facile, ma anche in autunno e in inverno, con qualche semplice accorgimento, possiamo avere le nostre piantine di basilico a portata di mano. Senza farci spennare dal fruttivendolo.

COME COLTIVARE IL BASILICO IN VASO

Ama il sole, teme il freddo. La coltivazione del basilico non è particolarmente impegnativa, ma bisogna avere ben presenti, come una bussola, le sue preferenze climatiche e ambientali. Sotto i 10 gradi è facile che la pianta muoia, mentre con un terreno umido, ricco di sostanze organiche, e ben esposto al sole, potrà crescere sana e profumata.

COME COLTIVARE IL BASILICO

Il basilico è una vera delizia per la nostra cucina, per le infinite declinazioni con le quali possiamo usarlo. Dall’insalata di pomodori al pesto, passando per centinaia di piatti del menù. Ma il basilico, da non fare mancare mai nelle nostre cucine, ha anche altre caratteristiche e ci regala diversi benefici: da qui l’esigenza di coltivarlo in casa, sul balcone, in terrazza. Insomma: di averlo sempre a portata di mano. Con il suo gradevolissimo aroma, con il suo profumo che tra l’altro allontana le zanzare.

Coltivare il basilico non è difficile. Basta innanzitutto partire da una premessa: si tratta di una pianta che ha bisogno di piena terra e di pieno sole. E cresce bene anche in un contenitore, di qualsiasi genere.

PER APPROFONDIRE: Come coltivare lo zenzero in vaso sul balcone

PROPRIETÀ E BENEFICI DEL BASILICO

Ma non solo: utilizzandolo fresco, il basilico si trasforma in un rimedio naturale perfetto per la cura di tanti disturbi soprattutto quelli dell’apparato digerente. È ottimo infatti in caso di coliche e per calmare la nausea soprattutto se dovuta a eccessi alimentari. L’olio essenziale contenuto nelle foglie è invece in grado di calmare gli spasmi intestinali. Le foglie e l’olio essenziale svolgono inoltre un’azione curativa anche nei confronti di malattie respiratorie quali raffreddore, asma, tosse e bronchite.

LEGGI ANCHE: Come coltivare l’origano in vaso o nell’orto

BENEFICI DEL BASILICO

Il basilico contiene inoltre fibre, acqua, proteine, zuccheri, minerali e vitamine ed è ottimo anche in caso di mancanza di appetito. Senza contare che nell’antichità, veniva addirittura considerato come un ottimo rimedio naturale per conservare la bellezza e mantenere un perfetto funzionamento cerebrale.

COME CURARE IL BASILICO

Il basilico è una pianta annuale, secca durante la stagione invernale, e che è possibile coltivare non solo in giardino ma anche in vaso sul balcone o in terrazzo. Vi basterà seguire alcuni semplici accorgimenti. Vediamo quali sono:

  • Cominciamo con la semina. Dopo esservi procurati alcuni vasi in terracotta di medie dimensioni, riempiteli con del terriccio universale.
  • Distribuite in maniera uniforme sopra al terriccio i semi di basilico e poi copriteli con del terriccio creando uno strato di pochi centimetri.
  • Il periodo migliore per la semina va da febbraio-marzo a fine maggio-inizi di giugno.
  • Annaffiate spesso le piantine soprattutto durante la fase della semina quando necessitano di molta umidità e ricordate che il momento migliore per innaffiare le piantine di basilico è la mattina.
  • Il basilico per germogliare necessiterà di poco più di una settimana.
  • La raccolta invece può essere effettuata dopo circa un mese dalla semina ed è consigliabile effettuarla partendo dalle foglie più grandi e più vecchie.
  • Trascorso questo tempo noterete che cominceranno a spuntare dei fiori: potateli in modo tale da permettere alla pianta di crescere nuovamente folta e robusta.

COME COLTIVARE IL BASILICO IN AUTUNNO

In generale le piante aromatiche hanno bisogno di luce e sole, e temono il freddo. e questo è il caso del basilico. Ma possiamo continuare a coltivarlo anche in autunno se lo mettiamo in una posizione riparata, innanzitutto dal freddo e dalle precipitazioni atmosferiche, a una temperatura non inferiore ai 19-20 gradi, e se garantiamo luce e acqua. La soluzione migliore è quella di mettere le piantine di basilico all’interno della casa, vicino a una finestra con molta luce. Esistono anche delle lampade fitostimolanti, con consumi energetici molto bassi. Per quanto riguarda le innaffiature, c’è un metodo infallibile per capire quando la pianta di basilico ha bisogno di acqua. Toccate il terriccio, se è umido potete attendere, se invece è secco dovete procedere innaffiando la pianta prima che sia troppo tardi.

COME COLTIVARE IL BASILICO IN INVERNO

Dove le temperature sono più miti è facile coltivare il basilico anche in inverno. In Grecia, per esempio, è una pianta aromatica perenne, facilmente reperibile tutto l’anno. In Italia le differenze climatiche tra le regioni del Nord e quelle del Sud sono notevoli. In ogni caso, bisogna prendere il vaso con la pianta di basilico e portarla dentro casa o in una piccola serra riscaldata. Inoltre è bene evitare di innaffiarlo in continuazione per evitare che il terreno si infradici e le radici muoiano. Infine c’è un’alternativa rispetto alla specie di basilico da coltivare: quello artico o di montagna può resistere anche sotto i 10 gradi.

COME CONGELARE IL BASILICO

Per avere il basilico tutto l’anno, oltre che coltivarlo, potete scegliere la soluzione del congelamento. Non è difficile. Ecco il procedimento:
  • Staccate le foglie dagli steli, lavatele bene e poi  sistematele in uno scolapasta per qualche minuto.
  • Mettete le foglie prima in un canovaccio pulito e poi, quando saranno completamente asciutte, posizionatele su un vassoio rivestito di alluminio o di carta forno.
  • Sistemate il vassoio in freezer per un giorno. Poi tirate fuori le foglie di basilico congelate e le infilate in una busta di plastica per lasciarle definitivamente nel congelatore.
  • Fate queste operazione sempre la mattina, quando la pianta di basilico è più fresca.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

QUATTRO RICETTE IMPERDIBILI CON IL BASILICO:

Share

LEGGI ANCHE:

1 Comment
  • Marina Dall'Asen
    30.07.2015

    il basilico alto 60 cm.? ma quando mai! Il basilico è buono quando ha le foglie piccole e tenere soprattutto per fare il pesto, quello grosso sa di menta!

<