Questo sito contribuisce all'audience di

Come coltivare la zucca, un ortaggio ricco di proprietà importanti per la salute

La zucca è un ottimo ingrediente per piatti dolci e salati, oltre ad essere ricca di sostanze nutrienti e benefiche per l’organismo. Ecco come si può coltivare in giardino o in vaso sul balcone

Condivisioni

COME COLTIVARE LA ZUCCA 

Ricca di proprietà fondamentali per la nostra salute e molto versatile in cucina, la zuccaè anche un ortaggio semplice da coltivare. Appartenente alla famiglia delle Cucurbitacee, proveniente dall’America centrale e presente in numerose varietà, la zucca è un ortaggio povero di calorie ma ricco di acqua, caroteni, vitamine A e C, fibre e sali minerali importanti come fosforo, potassio e magnesio. Un alimento da portare in tavola spesso, senza dimenticare i suoi semi: non solo un salutare snack fuoripasto e un ingrediente perfetto per le insalate o da aggiungere all’impasto del pane ma anche una fonte importante di proteine, Omega-3 e ferro.

COLTIVAZIONE ZUCCA 

Coltivare la zucca nel proprio orto non è per niente difficile: l’importante è scegliere il periodo giusto e fornire alla pianta le migliori condizioni come un terreno drenante e ben esposto al sole.

come-coltivare-la-zucca (1)

LEGGI ANCHE: Pesticidi naturali per l’orto, ecco quelli a base di lavanda e salvia, efficaci e low cost

COME COLTIVARE LA ZUCCA: ISTRUZIONI E CONSIGLI

Ecco allora, passo per passo, come procedere per coltivare la zucca:

QUANDO SI COLTIVA LA ZUCCA 

È necessario piantare la zucca quando non c’è più il rischio di gelate. Primavera inoltrata o inizio estate sono i periodi migliori (la temperatura migliore è fra 18 e 24 gradi), ma attenzione: per avere le zucche mature per Halloween bisogna piantarle a fine luglio, facendolo prima si sarà costretti a raccoglierle a settembre e doverle conservare per più di un mese.

  • TERRENO

È bene sapere che la zucca è un ortaggio che richiede spazio per la sua coltivazione: la pianta infatti cresce propagandosi in maniera ramificata per il terreno e i suoi tralci possono raggiungere anche la lunghezza di 10 cm.

Fondamentale inoltre che il terreno sia ben concimato, ricco quindi di sostanze organiche, una buona soluzione è l’utilizzo del macerato di ortica. Fate in modo, poi che risulti morbido e ben drenato. Rimuovete dal terreno tutte le erbe infestanti e smuovetelo con un rastrello. Bisogna anche controllare che nei pressi della pianta non ci siano scarafaggi, che si nutrono delle foglie e dei fiori. Sistemare il frutto su un ripiano di legno può essere uno stratagemma intelligente per evitare che attragga insetti.

  • CLIMA

L’area scelta dev’essere illuminata dal sole per tutta la giornata, perché le zucche hanno bisogno di molta luce per crescere ed assumere il tipico colore brillante.

  • SEMINA

Se vivete in zone particolarmente fredde, valutate l’avvio della coltivazione della zucca non appena le temperature si stabilizzano sui 10-12 gradi. In alternativa, riponete i semi in alcuni vasetti al coperto e poi, una volta terminato il periodo in cui potrebbero verificarsi giornate particolarmente fredde e gelate, procedete con il trapianto nel terreno.

Se invece vivete in zone in cui il clima è più mite e non c’è il rischio gelate, interrate i semi tra aprile e maggio. Disponete 3-4 semi in buche profonde di circa 3-4 cm. Non appena iniziano a spuntare le piantine, procedete con il diradamento: mantenete le piantine più forti e robuste ed eliminate quelle più deboli.

La prima operazione da fare è scavare grandi buche e riempirle con del compost qualche giorno prima della semina, in modo da preparare il terreno alla piantumazione.

I semi di zucca da piantare devono essere scelti accuratamente: parlando di zucca invernale, le tipologie più diffuse sono le zucche grandi (quelle usate ad Halloween, la cui polpa non è in realtà molto saporita), le zucche piccole (spesso utilizzate come ornamento) e le zucche per dolci (coltivate a scopo alimentare).

come-coltivare-la-zucca (2)

  • ANNAFFIATURA

Le piante di zucca devono essere annaffiate di mattina e quando il terreno è asciutto. Bisogna anche evitare di bagnare le foglie: l’umidità favorisce infatti lo sviluppo di un fungo chiamato “mal bianco” che uccide la pianta. Più le zucche crescono, più va limitata la quantità di acqua: prima della raccolta, meglio smettere del tutto di innaffiarle.

  • RACCOLTA

In genere, la raccolta delle zucche avviene a partire dal mese di settembre e fino a novembre. Le zucche possono essere raccolte quando la parte esterna risulta arancione brillante, mentre il picciolo e le foglie iniziano a seccare. Se la zucca risulta morbida non raccoglietela: marcirebbe in fretta. Il picciolo va tagliato con delle cesoie (e non strappato), lasciandone qualche centimetro attaccato al frutto della pianta. Infine, le zucche vanno conservate in un luogo soleggiato e asciutto e non hanno bisogno di refrigerazione.

  • RACCOLTA DEI FIORI DI ZUCCA

Ottimi in pastella e perfetti per la preparazione di una deliziosa frittata e di un buon risotto, i fiori di zucca si possono raccogliere tenendo conto di non fermare l’impollinazione. Il nostro consiglio è di non raccogliere al mattino ma dopo mezzogiorno e di raccogliere solo i fiori maschi.

come-coltivare-la-zucca (4)

PER SAPERNE DI PIÚ: Insetticidi naturali, come prepararli facilmente con gli ingredienti che abbiamo in casa

COME COLTIVARE LA ZUCCA IN VASO 

Se vivete in città e non avete un giardino, potete coltivare la zucca anche sul vostro balcone o terrazzo, servendovi di un vaso abbastanza grande. Ovviamente non si tratterà delle zucche grandi, ma di quelle più piccole, sempre arancioni, usate come ornamenti. Ecco come farle crescere nel migliore dei modi.

  • Scegliete un vaso di dimensioni adatte, sia in larghezza che in profondità, per ogni zucca, in modo da favorirne la crescita.
  • Avviate la semina in primavera, inserendo i semi manualmente a 3-4 centimetri di profondità e coprendoli poi con ulteriori manciate di terra.
  • È necessaria per le piante di zucca un’innaffiatura frequente e abbondante: non bisogna però farsi prendere la mano e trasformare il terreno del vaso in una pozza, sarebbe il modo migliore per favorire la comparsa di funghi, letali per le zucche.
  • Le piante di zucche ornamentali sono rampicanti e hanno quindi bisogno di un sostegno a cui appoggiarsi: dei paletti di legno andranno benissimo per favorirne la crescita.

come-coltivare-la-zucca (3)

SCOPRI ANCHE COME COLTIVARE:

LEGGI ANCHE: