Cosa mangiare quando si smette di fumare - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Ex fumatori, ecco i cibi giusti per non ingrassare. Dai limoni ai broccoli. Eliminate caffè e alcolici

Carote e cetrioli per disintossicarsi. Frutta e verdura per la vitamina C. Mirtilli e melograno per migliorare la circolazione. Tè al posto del caffè. E attenti al peso: quando si smette, si prendono anche 4 chili

COSA MANGIARE QUANDO SI SMETTE DI FUMARE

Immaginate di dovervi disintossicare, o di iniziare una dieta speciale: quando si esce dal tunnel del tabagismo, a tavola, almeno nella prima fase successiva, cambiano molte cose. Smettere di fumare non è facile, ma ancora più complicato è riuscire a non ricominciare. E affrontare con serenità i problemi che nascono dall’interruzione del rito della sigaretta. Problemi vari. Innanzitutto il peso: gli uomini aumentano, in media, di circa 4 chili, mentre le donne ingrassano di almeno 3 chili. Poi l’umore: si diventa più irascibili, ci si sente stressati e ansiosi, si hanno perfino problemi di equilibrio.

LEGGI ANCHE: Come non riprendere a fumare, 10 consigli per evitare per sempre le sigarette 

ALIMENTI PER CHI SMETTE DI FUMARE

La lotta alla dipendenza dal fumo è dura, e lo sanno bene i 6 milioni di italiani che sono riusciti a smettere. Per loro, ma anche per chi volesse provarci, ecco alcuni consigli utili, che riguardano innanzitutto l’alimentazione e i cibi giusti da mangiare quando si smette di fumare.

  • Frutta e verdura. Bisogna abbondare a tutte le ore del giorno. L’organismo degli ex fumatori ha una particolare necessità di vitamina C, ma frutta e verdura servono anche ad avere una dieta in grado di bilanciare gli effetti di aumento del peso che derivano dall’abbandono delle sigarette. In particolare, vi suggeriamo arance e mandarini, kiwi, pomodori, broccoli, cavolfiori e peperoni.
  • I limoni. Meritano un posto particolare nella dieta dell’ex fumatore. Non a caso sono consigliati, con un sorso di acqua calda, da tutti medici, innanzitutto oncologi e cardiologi, per mettere in sicurezza il nostro organismo. Il limone alcalinizza il sangue, è antiossidante, e ha un ottimo potere depurativo. Quanto basta per aiutarvi a dimenticare la dipendenza dalla nicotina e per ridurre la fame.
  • Carote, cetrioli e finocchi. Servono per la funzione che svolgono di depurazione dell’organismo. Il fumatore è “inquinato”, e questi alimenti lo aiutano a fare una sorta di dieta disintossicante. Allo stesso tempo allontanano la dipendenza dalla nicotina.
  • Mirtilli e melograno. Sono molto indicati, anche sotto forma di succhi, per migliorare la circolazione. Le sigarette hanno sicuramente fatto qualche danno in termini di placche lungo le nostre arterie, e quindi questo tipo di frutta aiuterà a migliorare circolazione e ossigenazione del sangue.
  • Insalate e snack.  Vi sembrerà strano, ma sono proprio le insalate e gli spuntini naturali che possono aiutare l’ex fumatore a vincere fenomeni come l’ansia e l’irritabilità che di solito si accompagnano all’addio alla sigaretta.
  • Liquirizia. Tenetela sempre a portata di mano: quando sentite la voglia di una sigaretta, sostituitela con una liquirizia.
  • Infusi. Preferite quelli a base di malva, verbena, finocchio e ortica. Svolgono una funzione disintossicante e allo stesso tempo migliorano l’umore e contrastano l’apatia. Infine, cercate di eliminare il caffè e di sostituirlo con il tè. La caffeina, per i fumatori, significa accendersi una sigaretta.

CIBI DA EVITARE QUANDO SI SMETTE DI FUMARE

A parte il caffè, nemico giurato dell’ex fumatore, ci sono altri alimenti che vanno evitati una volta usciti dal tabagismo. Tutte le bibite gassate e la birra. In particolare la Coca Cola spinge il fumatore ad accendersi una sigaretta, proprio come il caffè. Gli alcolici e i super alcolici: inducono a una maggiore richiesta di nicotina e avvicinano alla combinazione con il tabacco. I dolci contengono carboidrati in abbondanza che, per loro natura, accendono la voglia di nicotina. E infine la carne rossa: le proteine sono dei potenti acidificanti del sangue e quindi eliminano la nicotina dal circolo ematico. Ma con ciò ne aumentano la voglia.

SMETTERE DI FUMARE: CONSIGLI UTILI

  1. Come smettere di fumare, ecco un metodo efficace e senza sprecare soldi con terapie
  2. Sigaretta elettrica, resta il modo migliore per smettere di fumare. Ma solo il 14 per cento di chi la usa ci riesce. Quanto ai rischi di tossicità, ecco la verità (foto)
  3. Smettere di fumare? Dimagrire senza ossessioni? Provate con la spinta gentile
Share

LEGGI ANCHE:

<