Alimenti ricchi di fibre - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Alimenti ricchi di fibre, dalla frutta ai legumi. Tutti i benefici per noi, dal cuore all’intestino

Tra le verdure: carciofi, cicoria e broccoli. Frutta: innanzitutto mele e kiwi. Legumi: lenticchie e fagioli. Servono almeno tra i 30 e i 35 grammi di fibre al giorno

ALIMENTI RICCHI DI FIBRE

Tra gli elementi contenuti nei cibi, che ci permettono di mantenerci in buona salute, vi sono le fibre. In grado di saziare e quindi permettere il controllo del peso nel caso in cui si segua una dieta ipocalorica, le fibre favoriscono inoltre i processi digestivi e il corretto funzionamento dell’intestino.

Presenti soprattutto in cereali integrali, frutta, ortaggi e legumi, le fibre sarebbero anche in grado di ridurre il rischio di ammalarsi di alcune patologie dell’intestino, dalla diverticolosi ad alcuni tumori. Ma non solo.

LEGGI ANCHE: Curarsi con frutta, verdura e legumi, gli alimenti che ci aiutano a mantenerci in salute

COSA SONO LE FIBRE

Le fibre alimentari sono date da residui di cellule vegetali commestibili resistenti agli enzimi digestivi. In base alla loro solubilità in acqua, si distinguono in due grandi gruppi:

  • Le fibre solubili. Sono pectine, gomme e mucillagini. Si trovano soprattutto nella frutta e nei legumi e hanno la caratteristica di formare sostanze gelatinose, di regolarizzare il transito intestinale, di rallentare lo svuotamento gastrico e di ridurre il la concentrazione di colesterolo nel sangue;
  • Le fibre insolubili. Sono cellulosa, emicellulose e lignina. Hanno la proprietà di rallentare lo svuotamento gastrico, mantengono perciò più a lungo il senso di sazietà. Rallentano inoltre il tempo di assorbimento degli zuccheri e stimolano la motilità intestinale.

BENEFICI DELLE FIBRE

I benefici delle fibre per il nostro organismo sono davvero molteplici. A seconda delle loro caratteristiche fisico-chimiche, le fibre influiscono sulla funzionalità dell’intero apparato digerente, a partire dalla bocca fino al retto, svolgendo azioni sia di tipo fisiologico che di tipo metabolico. Nella bocca, gli alimenti ricchi di fibra, richiedono un tempo di masticazione superiore. Il cibo giunge di conseguenza allo stomaco meglio miscelato, inducendo uno stimolo maggiore alla secrezione gastrica. Nello stomaco, gli alimenti ricchi di fibre ritardano lo svuotamento gastrico, riducendo nel contempo la secrezione acida. Ne consegue un prolungato senso di sazietà. Le fibre stimolano inoltre la naturale motilità dell’intestino, normalizzando il tempo di transito intestinale e curando la stitichezza cronica.

PER APPROFONDIRE: Pesche, tutte le proprietà e i benefici per la salute. Contrastano il colesterolo e favoriscono la digestione

FIBRE ALIMENTARI E PREVENZIONE

L’assunzione di fibre è essenziale per la prevenzione e il riequilibrio di molte malattie. Tra queste:

  • Le patologie cardiovascolari, come aterosclerosi e ictus. Le fibre rappresentano infatti un elemento fondamentale nel corretto metabolismo dei grassi.
  • Il diabete. Grazie alla capacità di rallentare l’assorbimento degli zuccheri, le fibre evitano sbalzi eccessivi della glicemia.
  • Il cancro. Le fibre sono in grado di ridurre il tempo di contatto tra la flora batterica e i sali biliari che, in caso di stitichezza, potrebbero tramutarsi in agenti cancerogeni. Svolgono perciò una importante azione preventiva nei confronti del tumore al colon. La lignina presenta inoltre proprietà antiossidanti.
  • Le emorroidi e i diverticoli. Favorendo lo svuotamento del colon, le fibre riducono la pressione interna, aiutando così a prevenire la comparsa di diverticoli ed emorroidi.

IMPORTANZA DELLE FIBRE NELL’ALIMENTAZIONE

Conoscere quindi quali sono gli alimenti che contengono un buon quantitativo di fibre è molto importante per il nostro benessere.

ALIMENTI PIÙ RICCHI DI FIBRE

Ecco quali sono:

  • VERDURE

Tra le verdure e gli ortaggi maggiormente ricchi di fibre troviamo carciofi, cavolini di Bruxelles, cicoria, melanzane, radicchio, broccoli e carote.

In particolare, i carciofi hanno un contenuto di fibre abbastanza elevato: 100 grammi di prodotto garantiscono dai 10 ai 17 grammi di fibre. A questo si aggiunge un buon contenuto di sali minerali, in particolare potassio, vitamine del gruppo B e vitamina C.

  • FRUTTA

Per quanto riguarda invece i frutti, sono i fichi quelli che contengono il maggiore quantitativo di fibre: attenzione però se state seguendo una dieta ipocalorica in quanto si tratta di un frutto ricco di zucchero e abbastanza calorico. Un eccellente fonte di fibre sono inoltre le mele, ricche anche di tante altre sostanze importanti per l’organismo, e i kiwi. Oltre a contenere una buona dose di fibre, questi gustosi frutti tropicali presentano elevate quantità di vitamina C e risultano di conseguenza utili per rinforzare il sistema immunitario, per contrastare la produzione di radicali liberi e per ridurre le infiammazioni.

Nell’elenco di frutti ricchi di fibre, seguono l’uva, i lamponi e le pere. Importante anche il quantitativo di fibre presente nella frutta secca e in particolar modo in nocciole, noci e mandorle, fondamentali fonti di proteine vegetali in chi segue un regime dietetico vegetariano o vegano.

  • LEGUMI

Gustose e molto versatili in cucina, le lenticchie non solo contengono sali minerali e vitamine  ma anche una quantità elevata di fibre. Stessa cosa per i fagioli, i ceci e i piselli.

  • CEREALI INTEGRALI E DERIVATI

Infine, tra i vari alimenti contenenti fibre, è bene non farsi mai mancare sulla propria tavola pane, pasta, cereali per la colazione e biscotti ma rigorosamente nella loro forma integrale. Sostituire i carboidrati raffinati con quelli integrali costituisce infatti una vera scelta di benessere, rappresentando un valido supporto nella prevenzione di gran parte delle patologie dei nostri giorni nonché un aiuto altrettanto efficace nella cura delle malattie stesse. 

PER SAPERNE DI PIÙ: Nespole, le proprietà e i benefici per la salute. Aiutano a dimagrire e proteggono il colon

COME ASSUMERE LE FIBRE

Si raccomanda di assumere dai 30 ai 35 grammi di fibre al giorno, tra solubili e insolubili. Di queste, il 45% dovrebbe provenire dalle verdure, il 35% dai cereali integrali e dai legumi, mentre il restante 20% dalla frutta. L’assunzione di una quantità superiore potrebbe risultare dannosa, provocando disordini gastrointestinali, con manifestazioni quali flatulenza e meteorismo, nonché malassorbimento di nutrienti come vitamine e sali minerali.

Per sfruttare appieno il contenuto di fibra, la frutta va preferita intera piuttosto che sotto forma di succo o di spremuta. Non va inoltre dimenticato che la masticazione aumenta il senso di sazietà, evitando di cadere in facili eccessi alimentari.  

GLI ALIMENTI CHE CI AIUTANO A MANTENERCI IN SALUTE:

  1. Proprietà e benefici del grano tenero: un cereale antico, prezioso per la salute e il benessere dell’organismo
  2. Noci: ne bastano 3 al giorno per fare il pieno di proprietà importanti per la salute. Consigli e ricette per utilizzarle in cucina
  3. Tamarindo: le proprietà e i benefici per la salute di un frutto che favorisce la digestione e combatte i radicali liberi
  4. Tutti i benefici per la salute delle fragole, un prezioso alleato anche della nostra bellezza
  5. Uova, non credete ai falsi miti: non fanno ingrassare. Semmai aiutano occhi e cuore. Tutti i benefici per la salute
Shares

LEGGI ANCHE: