Come depurare il fegato - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come depurare il fegato in modo naturale

No al burro, sì all'aglio. La mattina acqua e limone a temperatura ambiente. E per la sera ecco le tisane giuste

Il fegato è un organo essenziale per la nostra salute per le molteplici funzioni che svolge: non esiste un alimento che ingeriamo che non passi per il fegato e questo lo rende a rischio intossicazione se, per esempio, abbiamo un’alimentazione poco sana. Oppure se eccediamo con i farmaci (quando sono indispensabili abbiniamoli a una spremuta di pompelmo).
In generale la prevenzione del fegato richiede una dieta equilibrata senza eccessi per quanto riguarda gli alcolici, il sale, i fritti, i grassi saturi. Al contrario fanno sempre bene al fegato le fibre, alcune erbe come l’artemisiale verdure e la frutta. Un nemico della funzionalità epatica è il peso eccessivo, motivo in più per avere una significativa e regolare attività fisica.

Ci permette di assimilare le sostanze nutritive presenti negli alimenti, facilita la digestione, regola le funzioni intestinali: il fegato è un organo fondamentale per il benessere del nostro organismo e se il suo metabolismo funziona bene, gli effetti benefici sono anche per pelle, capelli e unghie.

L’assunzione di farmaci, la cattiva alimentazione e lo stress possono però affaticare il fegato, indebolendo di conseguenza anche le nostre difese immunitarie. Ecco perché è quindi fondamentale avere sempre un’alimentazione sana ed equilibrata, evitare il più possibile l’alcol e, avere la sana abitudine di bere qualche tisana detox in grado di aiutarci ad eliminare le tossine accumulate e disintossicare il fegato, soprattutto durante i cambi di stagione.

Per rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter. Clicca qui!

COME DISINTOSSICARE IL FEGATO IN POCHI GIORNI

Ci sono cose molto semplici, che possiamo adottare nei nostri regimi alimentari per disintossicare il fegato in pochi giorni. La mattina, almeno 15 minuti prima della colazione, prendiamo acqua e limone a temperatura ambiente. La sera evitiamo caffè e alcolici e invece prendiamo un infuso con la curcuma (al pari del tarassaco e della menta), oppure un succo di aloe vera o la linfa di betulla. Tra i cibi che aiutano a depurare il fegato in pochi giorni, vi segnaliamo il carciofo (ovviamente non fritto), il mirtillo e l’olio di oliva extravergine. Tra le erbe naturali, usate l’artemisia. Il tempo necessario per la riproduzione delle cellule, con la sostituzione delle vecchie, è intorno alle 36 ore.

Basta poco

SINTOMI DI UN FEGATO INTOSSICATO

Il fegato, come tutto il nostro corpo, parla quando ha dei problemi. E dobbiamo ascoltarlo. I primi sintomi di un fegato intossicato li avvertiamo la mattina con la lingua ingrossata al risveglio, dopo i pasti quando facciamo fatica a digerire e nel corso della giornata se avvertiamo mal di testa piuttosto inspiegabili. Poi ci sono altri segnali di lungo periodo, e in particolare: alitosi, gonfiore addominale, problemi alla pelle, difficoltà a perdere peso. Stanchezza.

COSA FA MALE AL FEGATO

Per cominciare, limitate il consumo di zuccheri, farina 00 e altri cibi raffinati. Evitate il consumo di alimenti già pronti o precotti, ricchi anche di sale oltre che di eventuali conservanti.

Riducete il consumo di burro, insaccati, condimenti grassi e spezie troppo forti come il peperoncino: affaticano il fegato e la digestione. Stessa cosa per le bevande alcoliche.

ALIMENTI CONSIGLIATI PER DEPURARE IL FEGATO

Innanzitutto, bevete molta acqua. Fa bene al fegato, depura l’organismo e rende la pelle vellutata e luminosa. In particolare, al mattino, iniziate la giornata con un bicchiere di acqua calda e limone, un rimedio ricco di antiossidanti e un vero e proprio toccasana per la salute, come abbiamo detto.

E, per la colazione, dopo aver bevuto il bicchiere di acqua e limone, proseguite con cereali integrali ricchi di fibre e vitamine del gruppo B.

No al burro, almeno in quantità eccessive: sì all’olio extravergine d’oliva, un prodotto di eccellenza del nostro made in Italy, prezioso anche per la lotta al diabete.

Non dimenticate di utilizzare l’aglio per la preparazione dei vostri piatti: aiuta ad eliminare le tossine ed è un vero e proprio antibiotico naturale.

A tavola, scegliete soprattutto verdure a foglia verde: broccoli, rucola, spinaci, asparagi ma anche carciofi, cavolfiore, pomodori e barbabietola.

Mele, mirtilli, ananas e avocado i frutti giusti per depurare il fegato. Perfette anche le noci: un’ottima soluzione per spezzare la fame tra un pasto e un altro.

Largo spazio al tè verde in grado di accelerare il metabolismo.

PER APPROFONDIRE: Iodio, i benefici per la salute. Protegge la tiroide ed è un toccasana per pelle e capelli

CENTRIFUGATI PER DEPURARE IL FEGATO

Ottimi quelli a base di carote, zenzero e barbabietola, mela e limone, mela e melograno, pera e menta.

E non dimenticate il succo di pompelmo: ricco di antiossidanti e vitamina C, favorisce la disintossicazione del fegato.

TISANE PER DEPURARE IL FEGATO

Bardana, carciofo, radice di tarassaco, liquirizia ma anche bucce di limone bio: per mantenere il fegato pulito e avere una pelle bella e luminosa, un aiuto arriva dagli infusi naturali

Lasciate le erbe in infusione in acqua bollente per circa 10-15 minuti e poi dolcificate secondo i vostri gusti, utilizzando il miele al posto dello zucchero.

COME DISINFIAMMARE IL FEGATO CON RIMEDI NATURALI

Non sottovalutate alcuni rimedi naturali per disinfiammare il fegato, sottoposto sempre a grandi sforzi per la sua attività instancabile e continua. Partiamo con Omega-3 (meglio da prodotti naturali come le alici e olio di fegato di merluzzo che dai soliti integratori), tarassaco (da usare con tisane e infusi), oli essenziali per il bagno depurativo (ginepro, olio e pompelmo), cardo mariano, bardana, carciofi e tè verde (una tazza al giorno è la dose giusta).

COME CURARSI CON I RIMEDI NATURALI:

Share

<