Questo sito contribuisce all'audience di

L’ultimo viaggio a diesel

di Posted on
Condivisioni

L’ultimo autobus diesel della flotta di 2.228 veicoli gestiti direttamente dalla Los Angeles County Metropolitan Transportation Authority (Metro) è stato ritirato dalla circolazione il 12 gennaio 2011 facendo della Metro la prima azienda di trasporto pubblico, fra le più importanti nel mondo, ad utilizzare autobus puliti alimentati solo con carburanti alternativi. La cerimonia di “pensionamento” ha voluto sottolineare il contributo significativo che ha dato Metro nel ridurre l’inquinamento dell’aria in una delle regioni nordamericane più soggette allo smog.

“Quello che Metro ha realizzato trascende la contea di Los Angeles”, ha detto il Supervisor della contea di Los Angeles e presidente del cda della Metro Don Knabe. “Abbiamo dimostrato, sia da un punto di vista tecnico che economico, che una grande azienda di trasporto possa funzionare con combustibili alternativi puliti e questo ha portato molte altre aziende di trasporto a seguire il nostro esempio. Allo stesso modo Metro lo sta facendo con l’energia solare, nel riciclaggio dei rifiuti e nella costruzione di impianti «verdi» innalzando gli obiettivi ecologici per l’industria. Questo è un bene per i nostri clienti, i nostri contribuenti e per l’ambiente “.

Metro è la seconda azienda di trasporto pubblico negli Stati Uniti, con quasi 400 milioni di passeggeri trasportati ed i propri autobus percorrono poco meno di 1,5 miliardi miglia (2,4 miliardi di km) all’anno.

Nel 1993 Metro ha deciso di ordinare solo mezzi puliti, un’iniziativa che ha spianato la strada per le aziende di trasporto in tutti gli Stati Uniti ad optare per veicoli più ecologici. Dopo aver sperimentato bus a metanolo ed etanolo, che si sono rivelati troppo corrosivi per i motori degli autobus, Metro alla fine ha scelto bus a gas naturale compresso (CNG) ed oggi ha 2.221 autobus a metano, uno elettrico e sei autobus ibrido benzina-elettrico nella sua flotta. Essi hanno percorso 1 miliardo di «miglia pulite» (1,61 miliardi di km).

A confronto con gli autobus diesel, la nuova flotta a metano di Metro ha ridotto di oltre l’80 per cento le emissioni cancerogene di particolato. E grazie al passaggio dal gasolio al metano, Metro evita quasi 136 tonnellate di emissioni di gas serra al giorno.

Gli autobus a metano costano circa il 10-15 per cento in più rispetto ai bus standard con motore diesel, soprattutto a causa di maggiori costi di manutenzione, tuttavia i benefici per la salute sono incommensurabili.

“La «American Lung Association» in California applaude Metro per la decisione di convertire la loro flotta da vecchi autobus diesel a più puliti autobus a gas naturale”, ha detto Jane Warner, presidente e CEO della «American Lung Association» in California. “Con l’acquisizione di autobus puliti alimentati a metano, Metro sta aiutando ad affrontare i gravi problemi di inquinamento della regione al fine di ridurre lo smog e le malattie ed i decessi a ciò connessi”.

“Negli anni della mia gioventù a Los Angeles, mi ricordo di giorni in cui l’aria era troppo inquinata per andare fuori a giocare, e oggi si comprende come l’aria pulita sia essenziale per la salute dei nostri bambini e delle nostre comunità”, ha detto il sindaco di Los Angeles, Antonio Villaraigosa. “Sono orgoglioso che la nostra flotta sia interamente pulita ed è un elemento chiave per rendere più «verde» Los Angeles, ed allo stesso tempo miglioriamo la mobilità, il servizio ai clienti e la qualità dell’aria con questi nuovi autobus ecologici “.

La flotta a metano di autobus è solo un aspetto del programma verde di Metro, che comprende anche l’ampio uso di pannelli solari presso gli impianti di manutenzione degli autobus ed altri dispositivi per il risparmio energetico al fine di tagliare i costi energetici, di riciclaggio, e di ristrutturazione di strutture di Metro con materiali e metodologie sostenibili per l’ambiente.

L’installazione di pannelli solari, luci a LED ed altre funzionalità di risparmio energetico assieme ai risparmi consentiti dal riciclaggio consente a Metro di risparmiare ben oltre 1 milione di dollari all’anno in costi di gestione. Solo i pannelli solari hanno ridotto l’impatto ambientale di Metro di 16.500 tonnellate di CO2 nel 2010, equivalente alla rimozione di 3.200 auto private dalle strade ed autostrade di Los Angeles.