Come aiutare l'Ucraina | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

A chi dare gli aiuti per l’Ucraina

Le associazioni più attive: Caritas, S. Egidio e Croce Rossa. Ma ci sono anche organizzazioni di volontari ucraini. I beni che servono

Come possiamo aiutare il popolo ucraino? Quali sono le cose, concrete ed efficaci, senza sprecare tempo, che tutti possiamo fare per aiutare una popolazione martoriata dalla guerra e da un’emigrazione di massa. Gli ucraini vanni aiutato nel loro paese e nelle nazioni, come la Polonia, dove si sono rifugiati, da profughi.

COME AIUTARE L’UCRAINA

Medicinali, vestiti, generali alimentari: sono questi gli oggetti dei quali c’è maggiore bisogno in Ucraina e laddove i profughi sono riusciti a fuggire. Senza dimenticare coperte di lana, lenzuola, cuscini, piumoni, e tutto quanto possa servire per riscaldare le persone.

Il primo canale da utilizzare è quello delle organizzazioni italiane e sovranazionali che hanno postazioni in Ucraina: in questo modo abbiamo la certezza che le nostre donazioni finiranno direttamente a destinazione.

  • La Caritas ha 19 centri e decine case-famiglia in Ucraina, e svolge da molti anni un’intensa attività di aiuto alle famiglie più fragili sul territorio. Adesso da questi centri è partita una richiesta specifica di rifornimenti di generali alimentari, vestiti e prodotti per l’igiene. Le donazioni, anche in denaro, si possono fare nei centri Caritas sul territorio, oppure attraverso un semplice bollettino online.
  • La Croce Rossa è molto attiva in Ucraina, con centinaia di volontari, anche per portare acqua e cibo, ed è stata lanciata una raccolta fondi con una specifica voce “Emergenza Ucraina”.
  • La Comunità di Sant’Egidio in Ucraina è riuscita, nel corso degli anni, a portare a termine 250 adozioni a distanza di bambini ucraini che hanno potuto così continuare a crescere nel loro paese. Negli ultimi tempi le attività della Comunità di Sant’Egidio a favore del popolo ucraino, si sono concentrate in Polonia: per dare assistenza ai profughi e aiutarli nella ricerca di luoghi per accoglierli. Già alla stazione ferroviaria Zachodnia, a Varsavia, i volontari di Sant’Egidio offrono ai profughi ucraini kit completi, con generi alimentari, medicinali e vestiti. Le donazioni si possono fare nelle sedi della comunità, oppure direttamente su Internet.
  • Francescani in Ucraina. La presenza dei francescani in Ucraina è molto diffusa, con conventi sparsi in tutto il Paese, dove hanno trovato posto migliaia di rifugiati. Ma anche per i frati la situazione si è fatta molto complicata, con mancanza di cibo, vestiti e medicinali. Anche in questo caso le donazioni sono fatte direttamente alla comunità presente in Ucraina.
  • Comunità Papa Giovanni XXIIILa rete di questa ramificata Associazione cattolica si è messa in moto con grande tempestività, e le case-famiglia stanno accogliendo donne, anziani e bambini in arrivo dall’Ucraina. La raccolta avviene attraverso un fondo dedicato ed è anche possibile creare un gruppo per raccogliere donazioni.

Photo credits: BarMur / Shutterstock.com

COSA SI PUÒ FARE PER AIUTARE L’UCRAINA?

Un altro ambito di aiuti, molto utili per l’Ucraina, è quello dei minori. Specie i bambini che in qualche modo sono stati colpiti dal conflitto armato. In particolare, gli organismi più adatti per questo tipo di aiuti sono:

ASSOCIAZIONI UCRAINE DI VOLONTARI

Infine, ci sono le associazioni ucraine di volontari che fanno assistenza sul territorio e collaborano con l’esercito per difendere il loro Paese. In particolare, offrono supporto logistico, medico ed anche equipaggiamento di qualsiasi natura.

DONAZIONI PER GLI UCRAINI

Le donazioni per gli ucraini possono essere di varia natura: direttamente prodotti da inviare sul luogo, oppure soldi che vengono poi tradotti in acquisti da parte delle singole associazioni. Qui trovate un elenco di associazioni, molto attive, che accettano donazioni in denaro indirizzate agli aiuti al popolo ucraino.

Immagine di copertina: bgrocker / Shutterstock.com

I PROGETTI PER AIUTARE CHI È IN DIFFICOLTÀ:

  1. Armadio dei poveri: con i social si raccolgono cibo e vestiti e si passano a famiglie in difficoltà
  2. Pc4u.tech, l’idea di quattro amici milanesi per donare pc e tablet agli studenti in difficoltà
  3. S’Arte, il progetto di sartoria sociale che recupera le stoffe di scarto e aiuta le donne in difficoltà
Share

<