Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Parlare con i cani: così ci capiscono e rispondono

Una ricerca dell’università inglese del Sussex avverte: il cervello dei cani si sforza di interpretare parole e gesti. E ci riesce.

Condivisioni

COME PARLARE CON I CANI –

Parlare con i cani. Non è solo un vezzo, o un modo di sfogarsi con il compagno della vita domestica, ma può diventare una vera forma di comunicazione. Perché i cani si sforzano di capire che cosa gli stiamo dicendo e di interpretare il nostro stato d’animo per poi comportarsi di conseguenza. E questo è ormai certificato dalla scienza, come dimostrano le conclusioni di una ricerca inglese svolta nell’università del Sussex. Secondo questo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Current Biology, ogni volta che rivolgiamo la parola al cane, si accendono insieme gli emisferi destro e sinistro del suo cervello. E avviene qualcosa di molto simile a quanto accade nella testa degli uomini quando, per esempio durante una conversazione, cerchiamo di comprendere nello stesso tempo le parole e il linguaggio non verbale del nostro interlocutore. È felice? È arrabbiato? È spaventato? «Non sappiamo in che modo e quanto i cani comprendono le informazioni contenute in un discorso, ma possiamo dire con certezza  che reagiscono non solo al tono emotivo di quello che diciamo ma anche al significato delle parole» avverte la psicologa Victoria Ratcliffe.

LEGGI ANCHE: Come scegliere il cane giusto, 10 regole d’oro per non sbagliare

COME COMUNICARE CON I CANI –

Ma come si parla ai cani? Innanzitutto bisogna tenere presente che per la loro comprensione sono importanti la nostra espressione della faccia, i movimenti che facciamo durante il discorso e il tono della voce. Per avere qualche consiglio giusto, potete dare uno sguardo al sito www.dogsitter.it dove Aldo Biondi, accalappiatore nella provincia di Cremona e titolare di due allevamenti di beagle e di bassethound, racconta i segreti della conversazione con i cani. Un dialogo che, come ci hanno fatto sapere i ricercatori inglesi, non è con dei marziani.    

PER APPROFONDIRE: In ufficio con il proprio cane, ecco le aziende italiane in cui è possibile

LEGGI ANCHE: