Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Ciliegie sciroppate, la ricetta per preparare in casa la conserva gustosa delle nostre nonne

La ricetta richiede l’utilizzo della varietà “duracine” in quanto si adattano meglio alla conservazione. Le ciliegie sciroppate sono perfette per rendere ancora più gustosi torte, gelati e yogurt.

di Posted on
Condivisioni

RICETTA CILIEGIE SCIROPPATE 

Abbiamo visto insieme come preparare in casa, in maniera abbastanza semplice, un delizioso sciroppo di ciliegie, perfetto per dare ancora più sapore a torte, gelati e yogurt, oggi invece vi spieghiamo come realizzare una delle conserve che non mancavano nelle dispense delle nostre nonne: le ciliegie sciroppate.

LEGGI ANCHE: Ciliegie, tutte le proprietà nutritive che le rendono un toccasana per la salute

LA CONSERVA DELLE CILIEGIE SCIROPPATE 

Semplice e saporita, la ricetta delle ciliegie sciroppate richiede l’utilizzo della varietà “duracine” del frutto in quanto si adattano meglio alla conservazione.

Anche se prima di poter gustare le ciliegie sciroppate sarà necessario attendere un mese, una volta trascorso questo periodo potrete subito adoperarle come decorazione per i dolci o semplicemente per rendere ancora più gustoso lo yogurt o il gelato alla crema preparato in casa.

RICETTA DELLE CILIEGIE SCIROPPATE FATTE IN CASA 

Vediamo allora, passo per passo, come preparare in casa le ciliegie sciroppate:

INGREDIENTI (500 ml – 2 vasetti)

  • 2 kg di ciliegie
  • 200 gr di zucchero per 1 litro d’acqua
  • 1 litro d’acqua

OCCORRENTE

Due vasetti in vetro con capsula metallica oppure con tappo a molla e guarnizione in gomma

PREPARAZIONE

Prima di avviare la preparazione delle ciliegie sciroppate è fondamentale sterilizzare bene i vasetti: dopo averli lavati e asciugati bene (non solo i vasetti ma anche i coperchi), foderate una pentola dai bordi alti con una canovaccio pulito e poi riponete al suo interno i diversi vasetti, riempite la pentola di acqua fino a quando i vasetti non risultano coperti, portate a ebollizione, poi abbassate il fuoco e lasciate i vasetti nella pentola per un’altra mezz’ora. Circa 10 minuti prima di togliere dalla pentola i vasetti, inserite anche i coperchi precedentemente lavati. Trascorsi i 30 minuti, spegnete il fuoco, fate raffreddare e poi fate scolare i vasetti su di un canovaccio.

Una volta sterilizzati i vasetti, procedete con la preparazione dello sciroppo: versate in una pentola il litro d’acqua, accendete il fuoco e aggiungete anche lo zucchero. Portate a ebollizione mescolando fino a quando lo zucchero non risulta completamente sciolto. Fate raffreddare e nel frattempo lavate e asciugate le ciliegie.

Eliminate il picciolo e poi riponetele nei vasetti senza schiacciarle ma cercando di lasciare meno spazi vuoti possibile.

Una volta riposte le ciliegie nei vasetti, versate anche lo sciroppo facendo in modo che rimangano 2 cm dal bordo, eliminate eventuali bolle d’aria agitando i vasetti e poi richiudeteli. Conservate i vasetti in un luogo buio e abbastanza fresco.

Conservate i vasetti per circa un mese prima di gustare le ciliegie sciroppate in quanto solo così potrete verificare che non si formino eventuali muffe.

UN CONSIGLIO

Le ciliegie sciroppate si conservano per un periodo di circa 6-12 mesi, una volta aperto il vasetto però, è necessario consumarle in circa 3-4 giorni.

RICETTE CON LE CILIEGIE, UNA RACCOLTA IMPERDIBILE: