Questo sito contribuisce all'audience di

Progetto “Foyer di Cenni”: a Milano una bella iniziativa per i giovani

A Milano i giovani dai 18 ai 30 anni, grazie al progetto della Fondazione Dar possono condividere un appartamento con altre persone a costi sostenibili e vivere un'importante esperienza di sperimentazione e formazione sociale.

Condivisioni

Condividere la stessa casa ma non solo: oggi vogliamo segnalarvi il progetto Foyer di Cenni, una bella iniziativa di sperimentazione sociale e coabitazione organizzata a Milano dalla Fondazione Dar Cesare Scarponi Onlus.

La Fondazione, da tempo impegnata nel social housing ha pubblicato un bando per la ricerca di ventisette giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni che desiderano andare a vivere da soli ma che allo stesso tempo vogliono sperimentare non solo un’esperienza di coabitazione ma anche di vera e propria formazione.

LEGGI ANCHE: Economia condivisa, auto, vacanze, case… Stiamo tornando a stare insieme

Così come il foyer è un modello di residenza diffuso a livello europeo che prevede non solo un percorso innovativo di coabitazione ma anche momenti di condivisione di idee e conoscenze, allo stesso modo il Foyer di Cenni di via Gabetti 15, zona San Siro, all’interno del nuovo complesso di housing sociale “Cenni di Cambiamentonon sarà solo uno studentato o un insieme di appartamenti ma molto di più.

I giovani scelti attraverso una selezione vivranno momenti in cui ciascuno potrà condividere con gli altri le proprie conoscenze o le proprie abilità: ad esempio l’organizzazione di laboratori di falegnameria o cucina o semplicemente l’associazione dei diversi coinquilini per partecipare a un bando e così via.

Obiettivo principale: favorire un percorso dei giovani verso l’autonomia, sia dal punto di vista abitativo che per quanto riguarda le loro aspirazioni e carriere professionali.

Senza contare il prezzo dell’affitto, abbastanza vantaggioso: si va dai 350 euro per la stanza singola ai 230 per un posto in doppia comprese tutte le spese di gestione e condominio, escluse le utenze.

PER APPROFONDIRE: Tortoreto, risparmio energetico nel condominio a consumi zero

Vediamo allora nel dettaglio quali sono i requisiti per prendere parte a questa lodevole iniziativa a favore dei giovani e di un nuovo stile di vita partecipativo:

  • Il bando è aperto ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni, lavoratori, in cerca di occupazione e studenti con un reddito non superiore ai 30mila euro.
  • Per poter partecipare alla selezione, ogni candidato deve inviare un’autopresentazione in cui spiega le sue esperienze di vita collettiva, dalla semplice condivisione di un appartamento con altri coinquilini fino alla partecipazione in gruppi come quelli sportivi o di volontariato, e propone cosa gli piacerebbe svolgere insieme agli altri abitanti del Foyer: ad esempio cucinare insieme, organizzare laboratori di attività artigianali e così via.
  • E’ possibile presentare la propria candidatura entro il 24 gennaio 2014.

Per maggiori informazioni non vi resta che consultare la pagina dedicata all’iniziativa.

PER SAPERNE DI PIU’: Condominio risparmio energetico, a Lodi il palazzo che vende energia e non la spreca

LEGGI ANCHE: