Questo sito contribuisce all'audience di

Dieci cose da eliminare senza rimpianti per evitare sprechi e disordine in casa

Elettrodomestici rotti, scatole vuote, abiti fuori moda: sono tantissime le cose che non ci servono più e che continuiamo comunque ad accumulare in casa. Ecco come eliminarle, senza rimpianti, e recuperare spazio.

Dieci cose da eliminare senza rimpianti per evitare sprechi e disordine in casa
Cose da eliminare senza rimpianti
di
Condivisioni

COSE DA ELIMINARE SENZA RIMPIANTI –

Le stanze di casa vi sembrano sempre in disordine? Allora è arrivato il momento di eliminare le cose che avete stivato nei vostri armadi: vecchi telefoni, regali indesiderati, quotidiani ingialliti e tanti altre cose da eliminare senza rimpianti. Capita a tutti di conservare degli oggetti da riparare oppure degli abiti che con il tempo non indossiamo più. Inoltre, il consumismo ci porta a sostituire spesso i nostri elettrodomestici e ad accumulare dépliant con le ultime offerte. Tutto questo fa lievitare il tempo che dedichiamo alla raccolta differenziata dei rifiuti e alla selezione delle cose di cui non abbiamo più bisogno. Per non sprecare spazio all’interno della nostra casa e non avere più una sensazione di disordine, possiamo cominciare ad eliminare almeno dieci cose che non ci servono.

LEGGI ANCHE: La felicità passa anche per l’ordine. Più organizzazione, meno sprechi

COSE DA BUTTARE SENZA RIMPIANTI –

Se siete molto gelosi degli oggetti che avete conservato nel tempo e non riuscite ad eliminare quelli inutilizzati, pensate a quanto spazio potreste recuperare. Avreste più tempo da dedicare a voi stessi anziché dover mettere, spesso, in ordine la casa. Se volete liberarvi dagli inutili ingombri che rendono la vostra abitazione più piccola di quanto lo sia realmente, ecco 10 cose da eliminare senza rimpianti:

  • Doppioni delle foto. Se nel corso degli anni avete accumulato delle pile di album fotografici, dove sono presenti tanti doppioni di foto, è arrivato il momento di fare una selezione. Cestinando i doppioni ridurrete la quantità di fotografie da conservare, che potrete sistemare in un numero inferiore di album.
  • Cavi rotti o inutilizzati. Il consumismo ci porta a cambiare spesso i nostri dispositivi elettronici oppure a sostituire i vecchi cavi con quelli nuovi anziché farli riparare. Per questo, tendiamo ad accumularne in quantità nel corso del tempo, spesso senza rendercene conto. È buona abitudine smaltire regolarmente, nell’apposito contenitore, i cavi ormai in disuso.
  • Riviste e quotidiani vecchi. Quante volte capita di accumulare pile di giornali dei giorni precedenti oppure delle settimane passate. Essi occupano il nostro comodino oppure la nostra scrivania, contribuendo al disordine domestico. Per non sprecare spazio ed aiutare l’ambiente possiamo cestinarli nel contenitore della raccolta della carta oppure riciclarli in modo creativo.
  • Brochure turistiche. Prima di prenotare un viaggio, sfogliamo varie brochure per scegliere la meta da raggiungere o trovare l’offerta giusta. Se viaggiamo spesso, ne accumuliamo tante. Per questo, ogni volta che prenotiamo un viaggio, è buona abitudine cestinare le brochure che abbiamo consultato.
  • Garanzie e contratti scaduti. Quando compriamo oggetti coperti da garanzia oppure sottoscriviamo dei contratti, tendiamo a raccoglierli in modo tale da averli a portata di mano in caso di necessità. Con gli anni, aumenta la quantità di documenti di cui non abbiamo più bisogno. Quindi, se cambiamo lavatrice oppure attiviamo un nuovo abbonamento per la linea ADSL, dobbiamo ricordarci di eliminare i vecchi documenti.
  • Cd e dvd smagnetizzati. Film, compilation musicali e videogiochi fanno parte del nostro intrattenimento quotidiano. Anche se oggi esistono dei supporti di archiviazione che costano meno e sono riutilizzabili, tanti di noi conservano ancora molti cd e dvd. Col passare del tempo, essi tendono a smagnetizzarsi perdendo i contenuti salvati. Per non conservarli inutilmente, dobbiamo verificare il loro funzionamento ed eliminare quelli inutilizzabili.
  • Penne esaurite. Spesso ci capita di esaurire le penne e non accorgercene, così le conserviamo insieme a quelle che funzionano ancora. Per evitare situazioni imbarazzanti come il dover firmare con una penna esaurita e non sprecare spazio, dobbiamo eliminare le penne ogni volta che l’inchiostro è esaurito.
  • Scatole di scarpe. Per non sprecare spazio domestico e contribuire all’ordine della nostra casa, dobbiamo eliminare le scatole delle scarpe che non indossiamo più ed acquistare una scarpiera. In questo modo potremo, finalmente, avere tutte le scarpe in un unico posto ed eviteremo di conservare delle scatole vuote.
  • Abiti che non indossiamo più. Nel corso del tempo, la moda e le forme del corpo cambiano, per cui tanti vestiti non possiamo più indossarli. A meno che siamo amanti dello stile vintage, dobbiamo ricordarci di eliminare regolarmente gli abiti che non indossiamo più.
  • Elettrodomestici rotti. L’epoca consumista in cui viviamo ci porta a sostituire subito gli elettrodomestici guasti anziché farli riparare. Per questo, negli anni, ci ritroviamo a conservarne diversi nello sgabuzzino oppure nel garage, dove rimangono “parcheggiati” a lungo. Quindi, dobbiamo informarci su come smaltire gli elettrodomestici nella propria località ed eliminarli senza rimpianti.

cose-da-eliminare-senza-rimpianti (1)

TUTTI I CONSIGLI PER IL DECLUTTERING:

Ultime Notizie:

Edizioni Precarie, il progetto che recupera le tradizioni artigianali siciliane e combatte gli sprechi

Edizioni Precarie, il progetto che recupera le tradizioni artigianali siciliane e combatte gli sprechi

Le carte alimentari da imballaggio utilizzate dai venditori dei mercati Ballarò, Vucciria e Il Capo, si trasformano in originali quaderni e carte da scrittura: un modo per portare avanti la tradizione di questi luoghi così importanti e, allo stesso tempo, combattere lo spreco di questo materiale, spesso gettato via perché vecchio o rovinato o semplicemente perché già utilizzato.

continua »