Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Le cose che non vanno mai in lavastoviglie. Utensili da cucina, padelle di ghisa, grattugie

Ci sono oggetti che si danneggiano con questo tipo di lavaggio. Per esempio i bicchieri di cristallo. O i piatti e le tazzine con decorazioni. La moka va prima lavata.

da Posted on
Condivisioni

COSA NON SI METTE IN LAVASTOVIGLIE

La lavastoviglie è sicuramente uno degli elettrodomestici dei quali non riusciamo più a fare a meno perché ci facilita di gran lunga l’esistenza quotidiana. Ancora di più è un vero toccasana quando dopo pranzi, cene con gli amici e feste di compleanno ci si trova con una pila di piatti e stoviglie da lavare.

LEGGI ANCHE: Lavastoviglie, come usarla correttamente, anche per risparmiare sui costi dell’energia elettrica

COSA NON METTERE IN LAVASTOVIGLIE

Non tutti sanno, però, che ci sono oggetti che non possono essere lavati in lavastoviglie perché non solo rischiano di rovinarsi ma, in alcuni casi, causano danni allo stesso elettrodomestico. Vediamo di quali si tratta:

  • Se per una cena o una festa avete tirato fuori il vostro servizio di bicchieri di cristallo, ricordatevi di non lavarli in lavastoviglie: il cristallo, lavaggio dopo lavaggio ad alte temperature, tende a striarsi e successivamente a rompersi.
  • Gli utensili di legno non vanno assolutamente lavati in lavastoviglie, perché il legno assorbe i detersivi che poi tende a rilasciare nei cibi coi quali viene a contatto. Inoltre, il legno, trattiene tanta acqua e col tempo si deforma. Dunque, lavate a meno gli oggetti di legno che usate in cucina e asciugateli con accortezza.
  • Evitate di inserire in lavastoviglie le padelle di ghisa, dato che non solo tendono ad arrugginirsi ma anche perché le alte temperature tendono a rovinare la patina antiaderente. Le padelle andrebbero sempre lavate con acqua calda e sale affinché si sgrassino a fondo. Anche il sapone tradizionale per i piatti è ottimo ma va risciacquato per bene.
  • Se siete soliti utilizzare coltelli da cucina, affilati e lucenti, non lavateli mai in lavastoviglie, perché, con il tempo, la lucentezza sparisce e la lama perde la sua funzionalità.
  • Tazzine, piatti da portata e stoviglie in ceramica o porcellana con decorazioni, non devono mai essere lavati in lavastoviglie. Nonostante la ceramica e la porcellana sopportino lavaggi ad alte temperature, c’è il rischio che le decorazioni, soprattutto se dipinte a mano, si rovinino del tutto.
  • Se siete soliti utilizzare lo spremi aglio, non lavatelo in lavastoviglie ma preferite il lavaggio a mano; questo perché i residui dell’aglio, avendo una consistenza viscosa, potrebbero infilarsi nel filtro della macchina e contaminare anche le altre stoviglie, favorendo il proliferare dei batteri.
  • Dopo aver utilizzato la grattugia per formaggi o frutta, non lavatela in lavastoviglie, bensì a mano, utilizzando solo acqua e sale, per eliminare eventuali residui.
  • Se le vostre pentole e le piastre sono in pietra ollare, sappiate che il lavaggio in lavastoviglie e i detersivi particolarmente aggressivi, possono danneggiarne l’originaria porosità.
  • La moka non va messa in lavastoviglie ma deve sempre essere lavata a mano e senza sapone, perché quest’ultimo altera il gusto del caffè.
  • Se volete riutilizzare, per qualunque scopo, un barattolo di vetro provvisto di etichetta (per esempio quelli della marmellata) abbiate cura di eliminare quest’ultima, prima di pensare ad un lavaggio in lavastoviglie. La carta, infatti, potrebbe infilarsi nei filtri e nello scarico della lavastoviglie e causare un danno ingente, che richiederebbe un costoso intervento tecnico.

LE MIGLIORI RICETTE PER DETERSIVI NATURALI:

  1. Detersivi fai da te con l’aceto: una soluzione efficace e low cost per igienizzare la casa
  2. Detersivi fai da te con acido citrico: tante preparazioni efficaci, perfette per le pulizie di casa
  3. Come pulire l’auto in maniera ecologica: i detersivi fai da te e i consigli utili
  4. Detersivi fai da te per fornelli, divani in pelle e oggetti in ottone e rame
  5. Detersivi fai da te: come preparare un brillantante per la lavastoviglie