Questo sito contribuisce all'audience di

A Riga, la singolare protesta dei ciclisti per chiedere più spazio e maggiore sicurezza

Una protesta particolare e pacifica che i ciclisti hanno pensato bene di mettere in atto durante l’ora di punta tra lo stupore di automobilisti e passanti.

Condivisioni

PROTESTA CICLISTI – Vi abbiamo già raccontato della Guerrilla Bike Lane, una particolare forma di protesta portata avanti dai ciclisti, di solito durante la notte, e che consiste nel tracciare sull’asfalto delle piste ciclabili fai da te allo scopo di provare a condizionare il traffico e richiamare l’attenzione dell’amministrazione locale sulla necessità di una maggiore attenzione verso la sicurezza di chi ogni giorno sceglie le due ruote per i suoi spostamenti.

LEGGI ANCHE: Valour, la smart-bike che segnala al ciclista eventuali pericoli presenti lungo il tragitto

LA PROTESTA PACIFICA DEI CICLISTI A RIGA IN LETTONIA – Oggi invece vogliamo parlarvi della singolare protesta organizzata in Lettonia, a Riga, da un gruppo di ciclisti: come leggiamo su Bicizen, per mostrare quanto spazio fisico urbano viene occupato ogni giorno dalle automobili, soprattutto quando alla guida vi è una sola persona, hanno creato una struttura a pedali molto simile, nelle dimensioni, ad un’automobile.

Una protesta pacifica che i ciclisti hanno pensato bene di mettere in atto durante l’ora di punta tra lo stupore di automobilisti e passanti. Ancora una volta, si impone quindi la necessità di rendere le nostre città più a misura di ciclisti con vantaggi per tutti.

(Fonte immagine di copertina: Bicizen.it)

PER APPROFONDIRE: Da Parigi a Londra in bici, un sogno su due ruote lungo 400 chilometri

LEGGI ANCHE: