Allergia al nichel: cause, sintomi e prevenzione

La causa principale è il contatto con alcuni oggetti, come zip e gioielli. Leggere sempre le etichette dei prodotti

allergia al nichel prurito e rossore per dermatite da contatto

L’allergia al nichel può causare una dermatite da contatto, dovuta al fatto che questo materiale è presente in numerosi oggetti che utilizziamo ogni giorno, come chiavi, monete, maniglie, ma anche orecchini e cosmetici. Anche per questo nel mondo almeno una persona su dieci soffre di allergia al nichel.

ALLERGIA AL NICHEL

L’allergia al nichel è una reazione che l’organismo, attraverso il sistema immunitario, attiva contro di una sostanza considerata estranea o dannosa per lo stesso. Il meccanismo è lo stesso di qualsiasi altra allergia, ma in questo caso è l’elemento metallico ad essere non riconosciuto dal nostro corpo.

L’esposizione alla sostanza, contatto esterno o ingestione per via orale, possono provocare questa reazione dal primo momento in cui si entra in contatto con il nichel, o nel tempo, quando l’esposizione è ripetuta o prolungata con oggetti o alimenti che contengono il minerale.

Una volta sviluppata l’allergia, i sintomi potranno essere alleviati con trattamenti mirati e una maggiore attenzione sulla dieta e i prodotti che si acquistano, ma è molto difficile che questa scompaia del tutto.

CAUSE

Si tratta di un equivoco che parte dal nostro sistema immunitario. Il nostro organismo considera il nichel un elemento nocivo o dannoso e, quindi, mette in atto un meccanismo di difesa per arginare ed eliminare il metallo dal corpo.

L’errore porta a innescare una reazione allergica che può variare in intensità a seconda dei casi. Non si conosce la motivazione per cui l’organismo decida di attivare questo meccanismo, ma in parte è di sicuro dovuta ad una predisposizione genetica.

Il contatto diretto con oggetti che contengono nichel è la prima forma di dermatite da contatto e allergia al nichel più comune. Gli oggetti che possono provocare una dermatite da contatto, in genere, sono:

  • Gioielli
  • Bigiotteria
  • Zip metalliche
  • Ganci di indumenti
  • Bottoni
  • Cosmetici con contaminazione in fase di produzione

Mentre, si parla di allergia alimentare al nichel o sindrome sistemica da allergia al nichel, quando i soggetti sensibili ingeriscono alimenti contenenti tracce di nichel.

SINTOMI

Il nichel, in genere, causa una dermatite nella sede in cui si viene a contatto con gli oggetti o prodotti contenenti questo metallo. In alcuni casi, il nichel può determinare la sindrome sistemica da allergia al niche. Mentre, più di rado, specie in ambito lavorativo, può provocare allergia per vie inalatorie.

Ma quali sono i segni e sintomi più comuni?

  • Dermatite da contatto
  • Prurito localizzato
  • Arrossamento
  • Gonfiore lieve
  • Formazione di piccole croste nelle aree interessate

Con la Sindrome sistemica da allergia al nichel si manifestano anche sintomi aggiuntivi, tra cui i più comuni sono:

Possono essere presenti sintomi differenti, ma dovrà essere il medico competente a comprendere eventuali correlazioni con l’allergia al nichel.

DIAGNOSI

Se si sospetta di manifestare sintomi riconducibili all’allergia al nichel, la conferma diagnostica si può avere con il patch-test.

L’allergia alimentare e la sindrome sistemica da allergia al niche richiedono un’attenta valutazione dei sintomi locali e sistemici e i patch-test di conferma. Inoltre, in alcuni centri è possibile effettuare i test di provocazione orale per verificare se ricompaiono i sintomi dopo una dieta a basso contenuto di nichel che vedremo in seguito.

NICHEL E CANCRO

L’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) ha classificato alcuni composti del nichel tra le sostanze cancerogene.L’esposizione a questa sostanza si può verificare quando si lavora in alcuni settori industriali, come l’acciaio, il rivestimento di metalli, le batterie e i coloranti. Il nichel, rilasciato anche dagli impianti che producono carbone, colpisce i polmoni e le cavità naso-sinusali. In seguito all’inalazione possono esserci anche reazioni sulla pelle e sue reni.

RIMEDI

Una volta che si scopre di avere un’allergia al nichel, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi che possono davvero svoltare la vita di chi ne soffre. Ecco una lista di opzioni per ridurre il contatto con il nichel:

  • Preferire creme e cosmetici (nichel tested)
  • Evitare bigiotteria e gioielli di qualità scadente
  • Cercare di non indossare monili quando si è esposti al sole o fa molto caldo
  • Non lasciare zip, bottoni o clip metalliche a diretto contatto con la pelle
  • Usare DPI sul lavoro per ridurre le possibilità che si sviluppino allergie, specie in settori più a rischio come nel siderurgico e metallurgico
  • In caso si soffrisse di disturbi gastro-intestinali, ricorrere a ricettari con diete povere di nichel

CURE

La dermatite da contatto che può provocare il nichel può essere curata con l’applicazione di creme cortisoniche ed evitando il contatto diretto della pelle con il metallo.

In caso di allergia sistemica al nichel o di forme più importanti di dermatite che insorgono per l’ingestione di alimenti con la presenza di nichel, è possibile optare per un cambio nella propria dieta con l’aiuto di un dietista o un professionista nell’ambito della nutrizione.

PREVENZIONE

La prevenzione parte da una consapevolezza maggiore sul nichel e sul modificare eventuali abitudini che possono portare all’insorgere dell’allergia. Come già accennato, meglio evitare il contatto diretto con zip, monili (soprattutto se di scarsa manifattura), clip in metallo e oggetti che potrebbero essere composti di questo metallo.

Attenzione alle creme e i cosmetici, leggiamo bene le etichette dei prodotti e scegliamo quelle con componenti più naturali. Senza mai dimenticare di indossare gli adeguati dispositivi di protezione individuale quando si è in contesti lavorativi dove il rischio è più elevato.

DIETA A BASSO CONTENUTO DI NICHEL

Adattarsi ad una dieta a basso contenuto di nichel potrebbe risultare essere l’unica soluzione possibile per chi soffre di disturbi gastrointestinali a causa dell’allergia al nichel. Per questa ragione, è importante capire quali alimenti integrare e quali dover ridurre o perfino, eliminare dal menu. Ecco una lista di cibi da integrare o da scartare:

Cibi privi o quasi di nichel:

Alimenti consentiti con moderazione:

Alimenti con alte quantità di nichel:

Per essere più sicuri di cosa mangiare, è consigliato cercare ricette nichel free o a basso contenuto di questo metallo. È importante che la dieta resti ad ogni modo varia ed equilibrata, affidandosi ad un nutrizionista.

ALTRE ALLERGIE O INTOLLERANZE ALIMENTARI:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto