Questo sito contribuisce all'audience di

Il jeans, un capo versatile e sempre alla moda ma anche ecosostenibile e non sprecone

Ai tessuti intelligenti che si modellano sul corpo si affiancano le ultime tecniche di colorazione che prevedono una serie di trattamenti speciali che permettono di limitare la dispersione d’acqua e l’uso dei prodotti chimici. E non solo…

Il jeans, un capo versatile e sempre alla moda ma anche ecosostenibile e non sprecone
Jeans ecosostenibili, non spreconi e attenti all'ambiente
di
Condivisioni

Alzi la mano chi non ha nell’armadio almeno un paio di jeans? Un capo semplice ma versatile, emblema dello street style, molto apprezzato da giovani e adulti e anche attento all’ambiente. Ai tessuti intelligenti che si modellano sul corpo e ai tagli ergonomici che trasformano il jeans in un pantalone impeccabile per tutte le occasioni, si aggiungono infatti le ultime tecniche di colorazione del denim che prevedono una serie di trattamenti speciali che permettono di limitare la dispersione d’acqua e l’uso dei prodotti chimici.

LEGGI ANCHE: La moda non sprecona, solidale e sostenibile del Progetto Quid

JEANS ECOSOSTENIBILI E NON SPRECONI – Ma non solo: Levi’s, lo storico marchio che da sempre produce jeans, poco tempo fa ha realizzato una linea di denim costituita per il 20 per cento da materiale riciclato. Denominata “Waste less”, recupera le bottiglie di plastica dalle quali, dopo uno speciale trattamento, si ricava una particolare fibra di poliestere che, miscelata al cotone, permette la creazione del filato poi utilizzato per la realizzazione del jeans. Senza contare che le bottiglie riciclate e poi adoperate per la realizzazione del capo provengono da una raccolta mirata realizzata suddividendo i materiali plastici in base al colore, un passaggio importante dal momento che evita l’aggiunta di coloranti durante il processo di lavorazione. Da 12 a 20 le bottigliette di plastica riutilizzate per realizzare un solo capo.

Obiettivo principale: favorire il recupero dei materiali, ridurre l’inquinamento e fornire ai propri clienti un prodotto non solo di qualità e originale ma soprattutto amico dell’ambiente e sensibilizzare a riguardo in particolar modo i più giovani.

PER APPROFONDIRE: Moda sostenibile made in Italy, le scarpe a Km zero e quelle con le suole in sughero e mais

MODA SOSTENIBILE E MADE IN ITALY – Come abbiamo visto attraverso le varie esperienze di moda sostenibile e made in Italy di cui vi abbiamo già parlato, sono tante le aziende eco-fashion che puntano sul riutilizzo dei materiali e su processi lavorativi che rispettano la natura e non inquinano.

Nel corso dell’ultima edizione di Pitti Uomo, il giovane brand made in Italy, Haikure, ha ad esempio presentato una collezione di jeans e pantaloni trattati con l’innovativa tecnica dell’Ice Finishing. In pratica, il capo viene trattato con il ghiaccio in modo da ottenere un minor consumo di acqua ed energia ed evitare l’utilizzo di sostanze chimiche.

RICICLO CREATIVO DEI VECCHI JEANS – E non è finita qui: una volta che il capo diventa vecchio o non ci sta più bene possiamo riutilizzarlo in tantissimi modi diversi. Bastano infatti un pizzico di fantasia e qualche semplice nozione di taglio e cucito per trasformare il nostro vecchio denim in tanti nuovi oggetti e accessori originali, ricicloni e non spreconi come quelli che vi presentiamo nel nostro articolo sul riciclo creativo dei jeans.

PER SAPERNE DI PIU’: I gioielli made in Italy realizzati con il plexiglas di scarto industriale

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: