Scarpe ecologiche: quelle in sughero e mais - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Scarpe ecologiche: quelle in sughero e mais

Comode, eleganti, economiche. E talvolta anche a chilometro zero

di Posted on

Che cosa significa “scarpe ecologiche“? Semplice: sono fatte con materiali naturali, e spesso attraverso processi industriali da economia circolare, con il riciclo. Nel settore della calzature l’Italia è sempre stata un paese all’avanguardia e da tempo anche per le scarpe sostenibili, che vedono al lavoro centinaia di piccoli artigiani, siamo tra i migliori al mondo.

SCARPE ECOLOGICHE

Pratiche, comode, economiche e, allo stesso tempo, ecologiche ed eticamente sostenibili, scarpe di nuova concezione prodotte partendo da buste di plastica riciclate, cotone, sughero, lino, canapa e molti altri materiali. Insomma, il settore delle calzature, spesso accusato di non essere abbastanza sensibile alle tematiche ambientali, sta cambiando rotta.

Basti pensare a marchi come Allbirds, che propone scarpe da running rigorosamente green, prodotte utilizzando materiali naturali come lana merino e fibra di eucalipto. O ancora le collezioni vegan di El Naturalista, che includono sandali, stivaletti e scarpe di varia tipologia.

LEGGI ANCHE: Tante idee per non sprecare le scatole delle scarpe

SNEAKERS ECOLOGICHE

Sempre più brand si stanno specializzando sulla produzione di sneakers ecologiche, dal marchio francese Veja allo svedese Axel Arigato. E anche l’Italia si sta facendo largo in questo settore. Qualche esempio?

  • Le Womsh, sneakers italiane concepite in ottica sostenibile.
  • Ecologiche anche le sneakers ID.EIGHT realizzate con scarti di frutta e cotone Gots riciclato e organico.

SCARPE ECOLOGICHE CARRERA

Obiettivo principale dell’azienda Carrera: fornire un prodotto di qualità che rispetta l’ambiente e rilanciare il prestigio dei prodotti made in Italy. Queste speciali ed ecosostenibili calzature sono infatti realizzate attraverso l’utilizzo di pellami, accessori e suole certificate a basso impatto ambientale e tutte le diverse fasi di lavorazione, dal trattamento dei materiali allo smaltimento, avvengono nel pieno rispetto delle normative italiane a difesa dell’ambiente.

Ma c’è di più: il progetto “Scarpe a Km zero”, cerca di rilanciare il settore delle calzature italiane messo a dura prova dalle produzioni made in China e lo fa sostenendo, attraverso un pieno rispetto della legislazione sul lavoro e delle condizioni igienico-sanitarie e ambientali, i distretti produttivi e artigianali della Puglia e della Campania, gli unici rimasti operativi in Italia dopo la chiusura di gran parte del comparto calzaturificio del Nord-Est e delle Marche.

Un prodotto locale ed etico quindi che si oppone alla delocalizzazione all’estero dei comparti produttivi, evita l’inquinamento prodotto da un eventuale trasporto  delle calzature dai paesi stranieri e offre una possibilità di rilancio produttivo ed economico del settore.

Il progetto non ha richiesto alcun finanziamento ma si finanzia da sé mettendo a disposizione dei clienti un prodotto di qualità a un prezzo low cost: i diversi modelli della collezione hanno infatti un costo competitivo che va dai 39 ai 54 euro. Per tutte le altre informazioni e per sapere dove trovare le scarpe a Km zero cliccate qui.

PER APPROFONDIRE: Scarpe vegan, ecco dove comprarle online

DOVE SI COMPRANO SCARPE ECOLOGICHE ONLINE?

Il modo più semplice per acquistare le scarpe ecologiche è quello di farlo attraverso il web. L’offerta è molto ampia, e potete trovare prodotti da uomo, da donna e da bambino. Qui i 20 brand più apprezzati dai consumatori italiani e qui invece una classifica sui migliori marchi di scarpe sostenibili del 2021.

PER SAPERNE DI PIU’: Restyling delle scarpe da tennis a costo zero, lacci creativi e superchic

Share

<