Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Italiani sempre più vegetariani: 5 segnali dei nuovi stili di vita

Aumentano gli acquisti di frutta e verdura, diminuisce la carne, abbandonata da 2 milioni di consumatori. Quasi il 90 per cento degli italiani fa una buona prima colazione, erano il 70 per cento quindici anni fa.

Condivisioni

AUMENTO VEGETARIANI IN ITALIA –

Sono cinque segnali, e tutti molto forti. Gli italiani a tavola diventano sempre più vegetariani e vegani, come dimostrano le statistiche appena presentate a Expo e realizzate da GFK Eurisko a proposito delle nuove tendenze a tavola. Cambiano i consumi, la spesa, le abitudini all’alimentazione. E tutto si traduce in una maggiore attenzione alla salute ed ai corretti stili di vita che sono ormai considerati la migliore prevenzione possibile per una buona salute e per una vita longeva.

LEGGI ANCHE: Alimentazione vegetariana e vegana, come assicurarsi i nutrienti importanti per la salute

DIETA MEDITERRANEA IN ITALIA –

Il primo segnale arriva dalla dieta. Si rafforza quella mediterranea con gli italiani che scelgono, da tre a cinque volte alla settimana, di consumare pasta, frutta e verdura durante tutti i pasti della giornata. E qualche volta anche con degli specifici spuntini, come suggeriscono i medici esperti di alimentazione. Il secondo segnale è la diminuzione invece dei consumi di carne, con oltre 2 milioni di consumatori che hanno tagliato, negli ultimi dieci anni, questo tipo di acquisti. E con il 18,5 per cento di italiani che mangia carne meno di due volte a settimana.

CONSUMI DI CARNE IN ITALIA –

Terzo indicatore: al contrario della carne, che diminuisce, aumentano gli acquisti di verdura e frutta. Siamo ormai al 18,4 per cento della pesa, rispetto al 12,7 per cento del 1995. Un enorme salto in avanti. Migliorano anche le abitudini dei pasti, quarto segnale, e in particolare la tendenza a fare una buona prima colazione, seguita dall’87 per cento degli italiani (erano il 70 per cento quindici anni fa). Infine, si è molto ridotto il consumo di snack, bibite gassate e merendine, anche tra i bambini. Conclusione: i vegetariani e vegani rappresentano una popolazione di 1,15 milioni di abitanti, di età compresa tra i 18 e i 64 anni. E continuano a crescere.

PER APPROFONDIRE: Come iniziare una dieta vegetariana

LEGGI ANCHE: