Questo sito contribuisce all'audience di

Anche attraverso il cibo si sprecano enormi quantità d’acqua: ecco gli errori più comuni

Anche dietro alle nostre abitudini alimentari si nascondono enormi sprechi di acqua pertanto, quando buttiamo via il cibo, buttiamo via anche l’acqua che contiene. Uno spreco nello spreco.

Condivisioni

COME RISPARMIARE ACQUA POTABILE –

Abbiamo visto come ridurre i consumi d’acqua in bagno, in cucina e in giardino. Non dimentichiamo però che, anche dietro alle nostre abitudini alimentari si nascondono enormi sprechi di acqua. L’acqua, infatti, viene usata per ottenere gli alimenti che compongono il nostro menu: pertanto, quando buttiamo via il cibo, buttiamo via anche l’acqua che contiene. Uno spreco nello spreco.

LEGGI ANCHE: Come si risparmia l’acqua in casa, un libro spiega 7 regole d’oro

CONTENUTO DI ACQUA NEGLI ALIMENTI –

Ecco perché il risparmio idrico deve includere anche la nostra dieta. Quella mediterranea richiede in genere un consumo d’acqua minore (1.715 metri cubi all’anno pro capite contro i 2.607 di una dieta di tipo anglosassone) a causa del minore utilizzo di carne, uno dei prodotti alimentari a più alto contenuto di acqua virtuale. Basti pensare che, per produrre una bistecca di 300 grammi di carne di manzo, occorrono 4.650 litri di acqua, per 1 chilogrammo di soia 2.300 litri mentre per 1 chilogrammo di patate servono solo 160 litri di acqua.

IL PESO DELLA CARNE: Allevamenti intensivi in Italia, è ora di cambiare

RISPARMIO IDRICO DIETA –

E attenzione allo spreco anche quando cuciniamo. Ecco qualche esempio: per l’acqua per la pasta ricordiamoci di mettere sempre il coperchio e tenere bassa la fiamma. Alzarla troppo non fa bollire prima l’acqua, serve solo a consumare più energia. Per prepararci una tazza di tè capita spesso di usare più acqua di quanta ne abbiamo bisogno. Lo spreco in questo caso è doppio: insieme all’acqua che buttiamo, se ne va anche l’energia che è servita per scaldarla.

PER APPROFONDIRE: Come insegnare ai bambini a non sprecare acqua

LEGGI ANCHE: