Questo sito contribuisce all'audience di

“Smart cities e communities”: a Roma la tavola rotonda organizzata da Rete Italiana Democratica

Le città come strumento di cambiamento per un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale: se ne discute a Roma il 14 aprile nell’ambito della Tavola rotonda organizzata da Rete Italiana Democratica.

Condivisioni

SMART CITIES E COMMUNITIES – Oltre la metà della popolazione mondiale vive in aree urbane: in Europa la percentuale di popolazione che vive in contesti urbani  è del 75 per cento e salirà all’80 per cento entro il 2020. In particolare, si calcola che l’80 per cento del PIL, ma anche l’80 per cento delle emissioni globali, proviene proprio dalle aree urbane.

LEGGI ANCHE: Grande Bellezza a Roma, adesso ci pensano i cittadini. Adottano giardini, puliscono le strade e non sprecano

COME AFFRONTARE I CAMBIAMENTI CLIMATICI A PARTIRE DALLE CITTA’ – È per questo che è necessario partire proprio dalle città per affrontare in maniera efficace i cambiamenti climatici attraverso politiche di sostenibilità basate sul risparmio energetico, le fonti rinnovabili e le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

LA TAVOLA ROTONDA ORGANIZZATA DA RETE ITALIANA DEMOCRATICA – Identificare i percorsi per creare “Smart cities and communities” è la sfida del prossimo futuro, per l’Europa e per l’intero pianeta. Le città infatti possono essere un importante strumento di cambiamento per un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale.

E sarà questo il tema al centro dell’incontro “Smart cities e communities” organizzato dal Movimento Rete Italiana Democratica in programma a Roma il 14 aprile a partire dalle 15e30 presso il Convento dei Cappuccini, sala congressi di via Veneto 21.

Per partecipare e registrarvi all’evento, inviate una mail a info@reteitalianademocratica.it

Qui la locandina con tutti gli interventi in programma:

Smart cities e communities, a Roma la tavola rotonda organizzata da Rete Italiana Democratica

PER SAPERNE DI PIU’: “Social Street”, dove i vicini di casa si aiutano tra di loro e condividono insieme conoscenze ed esperienze