Cosa coltivare nell'orto in casa | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Cosa coltivare nell’orto in casa

Dal ravanello alla lattuga, dagli spinaci alla lattuga. Come scegliere gli ortaggi giusti

Un piccolo orto potete farlo in casa. porta allegria, colori, vivacità, e innanzitutto prodotti naturali. L’importante è scegliere l’ambiente giusto e le piante che possono crescere anche all’interno di una casa.

LEGGI ANCHE: Cosa coltivare nell’orto in autunno

Ecco dunque alcuni suggerimenti preziosi per creare un orto in casa.

COSA COLTIVARE NELL’ORTO IN CASA

Prima di scegliere gli ortaggi, ci sono alcune condizioni preliminari da rispettare per l’orto in casa. Gli ortaggi devono stare vicino alle finestre, anche negli spazi interni hanno comunque bisogno di 5-6 ore di sole. Partite da piantine piccole. Non esagerate con le innaffiature.

PER APPROFONDIRE: Come innaffiare le piante

COME INIZIARE UN ORTO IN CASA

La prima cosa da fare è capire di che cosa c’è bisogno. Le condizioni imprescindibili per fare un orto in casa sono tre: la prima è la presenza di sole. In base all’origine della luce diretta dipenderà dove coltiveremo, quando e cosa. La seconda è l’acqua: meglio un luogo con umidità costante e annaffiare con più frequenza e meno quantità di acqua. Infine, la terza è il terreno o terriccio: bisogna trovarlo fertile, aggiungendo quando serve del concime. Se il terreno non è disponibile si possono utilizzare contenitori.

Se siete agricoltori esperti, potete iniziare dai semi: avrete il vantaggio di poter seguire il ciclo completo della pianta, avere più varietà e risparmiare. Tuttavia, è più difficile ottenere risultati e aumenta la probabilità che i parassiti attacchino le piante.

Se siete dei principianti, invece, il consiglio è di cominciare con delle piantine: le piante saranno più resistenti e avrete minori difficoltà di coltivazione. Prendete in considerazione anche l’orto sinergico, un’ottima alternativa green. E adesso vediamo le piante più adatte per l’orto in casa.

RAVANELLO

Questo prodotto è facilissimo da coltivare. Non necessita di particolari cure né di terreni speciali, solo l’umidità deve essere regolare anche se il flusso può non essere abbonante.

LATTUGA

Un classico da non far mancare nel proprio orto. La lattuga necessita di molta acqua e di concime, ma è facile da coltivare.

SPINACI

Per avere sempre ferro a disposizione. L’irrigazione degli spinaci deve essere ridotta in quantità, ma frequente: il terreno deve essere sempre umido. Ha particolare bisogno di azoto, si consiglia quindi di fertilizzare il terreno prima della semina.

CIPOLLA

Un altro classico facile da coltivare. Non richiede attenzioni né terreni particolari. E la stessa cosa vale per lo scalogno, dal sapore un po’ più delicato.

ERBE AROMATICHE

Basilico, rosmarino, origano, prezzemolo, sono tante le erbe aromatiche che potete coltivare in casa. L’importante è non posizionarle accanto alle finestre nei periodi più freddi dell’anno.

AGLIO

Si può coltivare anche a secco l’aglio, senza bisogno di irrigazione.

PATATE

Ebbene sì, anche le patate si possono coltivare in casa all’interno di comodi sacchetti di juta. Occhio a posizionarle in un luogo ben illuminato e spazioso perché crescono parecchio.

COME COLTIVARE L’ORTO CON PRODOTTI NATURALI:

Share

<