App intolleranze alimentari: in arrivo TellSpec - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

TellSpec: in arrivo il telecomando in grado di svelare tutti gli ingredienti nascosti negli alimenti

TellSpec non solo potrebbe rivoluzionare il nostro modo di rapportarci al cibo ma potrebbe anche fornire un valido aiuto a tutti coloro che soffrono di allergie e intolleranze alimentari.

Conoscere nel dettaglio tutti gli ingredienti contenuti in un determinato alimento senza leggere l’etichetta? Sarà presto possibile grazie a TellSpec, uno speciale telecomando in grado di individuare conservanti, additivi, coloranti e altri composti chimici presenti nel cibo.

Un’invenzione che non solo potrebbe rivoluzionare il nostro modo di rapportarci al cibo ma potrebbe anche fornire un valido aiuto a tutti coloro che soffrono di allergie e intolleranze alimentari.

LEGGI ANCHE: Quando fare le vaccinazioni ai bambini? Un app gratuita lo ricorda alle mamme

COME FUNZIONA TELLSPEC – Ma vediamo come funziona questo speciale dispositivo:

TellSpec è in grado di rilevare la composizione del cibo grazie alla presenza di un laser che riesce a classificare i composti chimici contenuti nel prodotto. Le informazioni vengono poi inviate direttamente sul cellulare dell’utente che le recupera attraverso un’app in cui di volta in volta verranno annotati anche gli eventuali sintomi che si verificano dopo aver mangiato qualcosa. In questo modo sarà più facile individuare e tenere sotto controllo gli alimenti ai quali siamo più sensibili.

Sviluppato in Canada dalla manager Isabel Hoffman e dal matematico Stephen Watson, questo innovativo sistema è stato finanziato grazie al fundraising attraverso la piattaforma Kickstarter: la richiesta iniziale era di soli 100mila dollari, ne sono stati raccolti ben 380mila.

TellSpec dovrebbe arrivare sul mercato a partire da agosto 2014 e dovrebbe avere un prezzo iniziale compreso tra i 350 e i 400 dollari.

(L’immagine di copertina è tratta dalla pagina web dedicata a TellSpec)

PER APPROFONDIRE: App per bambini, con “Zoe va controcorrente” si impara a non sprecare l’acqua

Shares

LEGGI ANCHE: