Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

La rete degli studenti contro i bicchieri di plastica. Una richiesta che parte da molte università italiane

Sono i giovani a chiedere la sostituzione di questi bicchieri. Come? Con quelli lavabili o con le borracce. Il format arriva dagli Stati Uniti

di Posted on
Condivisioni

STUDENT CONTRO LO SPRECO

Un attacco alla plastica inutile, da parte degli studenti. Mense universitarie e scolastiche, ma anche semplici edifici con le solite macchinette che distribuiscono cibo e bevande: parte da qui un movimento di studenti contro l’uso dei bicchieri di plastica. Trecento tonnellate di rifiuti molto complicati da smaltire.

LEGGI ANCHE: Nasce in Olanda il primo supermercato con prodotti non imballati nella plastica

COMBATTERE LO SPRECO DI PLASTICA

Ecco perché alcune associazioni di studenti hanno deciso di affrontare il problema fondando “Student* contro lo spreco”, una rete che promuove l’utilizzo di bicchieri lavabili e l’uso di borracce. E i risultati, almeno per ora, stanno decretando un discreto successo dell’iniziativa.

COME RIDURRE L’USO DELLA PLASTICA

Bottigliette di plastica, si allunga la lista dei paesi dove ti pagano se le restituisci

Chi produce più rifiuti al mondo? L’America. Ma la plastica arriva da cinque paesi asiatici

Insalata e verdure, ma perché continuiamo a comprarle in buste di plastica? Paghiamo di più, e non guadagniamo tempo

Cannucce di plastica per le bibite: eliminiamole. Come hanno fatto molti bar nel mondo (foto)

LEGGI ANCHE: