Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Come iniziare una dieta vegetariana

Seitan, derivati della soia e legumi: per iniziare una dieta vegetariana bisogna sapere bene come sostituire le proteine della carne, a cosa si va a rinunciare e come si porta avanti una dieta equilibrata. Con l'aiuto di un dietista vediamo di muoverci nella direzione corretta

Condivisioni

COME INIZIARE UNA DIETA VEGETARIANA –

Noi amiamo non sprecare cibo (abbiamo fatto proprio uno speciale dedicato a questo) e siamo a favore del consumo smodato di verdura in tutte le sue varianti, un tipo di alimentazione consigliata anche da Umberto Veronesi. Ma come iniziare una dieta vegetariana in maniera seria e non seguendo le mode del momento o informazioni trovate a casaccio sui blog? Lo abbiamo chiesto a Giuliano Ubezio, dietista.

LEGGI ANCHE: Hamburger vegetali: la ricetta che recupera anche il pane avanzato

DIETA VEGETARIANA EQUILIBRATA –

Che alimenti vanno eliminati in una dieta vegetariana?

“Prima di tutto bisogna decidere se si vuole intraprendere un tipo di alimentazione latto-ovo vegetariana oppure latto od ovo vegetariana o vegana: diciamo che la latto-ovo è una dieta priva di alimenti animali come carni e derivati e pesce, ma che ammette latticini e uova, mentre quella latto od ovo evita anche i latticini o le uova sempre insieme agli alimenti di origine animale. Il veganesimo è una dieta priva di qualsivoglia alimento di provenienza animale.

Come sostituire gli alimenti sopra citati con altri, sempre proteici?

“La sostituzione migliore è quella con alimenti che garantiscono proteine da legumi e da derivati della soia. Anche il seitan è una validissima alternativa”.

LEGGI ANCHE: Ricette vegetariane: come fare le polpette di melanzane

Come assumere tutte le vitamine e i nutrienti che servono?

“Tramite una dieta bilanciata si riesce ad assumere tutti i nutrienti necessari per una sana alimentazione senza rischiare di incorrere in carenze, perchè una volta sostituito l’apporto animale proteico con quello vegetale l’equilibrio nutrizionale è più che corretto”.

Quali sono gli errori da evitare?

“Solitamente l’errore più diffuso è quello di assumere maggiori quantitativi di carboidrati per togliersi il senso di sazietà così da introdurre troppe calorie appunto dai carboidrati e perciò anche ingrassare. Mi capita infatti spesso di dover fare diete per vegetariani perché le loro alimentazioni sono troppo ricche di pasta, pane e riso”.

Bisogna sottoporsi a qualche controllo medico?

“Eventualmente per i vegani si può controllare eventuale carenza di vitamine, che in alcuni casi non sono assunte al 100% ma nel vegetariano se la dieta é ben bilanciata e varia di certo non può avere carenze di nessun genere!”.

DIETA VEGETARIANA RICETTE –

Sfatiamo il mito che vuole l’alimentazione vegetariana fatta solo di erbette cotte. Si possono preparare sfiziosi piatti della tradizione come le polpette, in versione vegetariana con le ortiche, versioni veg degli spaghetti al ragù e persino dolci su base veg: fantasia e salute al potere in cucina!

COME FARE LA SPESA PER LA DIETA –

Uno degli elementi che ostacola la buona riuscita di una dieta, che sia essa dimagrante, vegetariana o vegana, è l’incapacità delle persone di leggere le etichette. Ci si può informare sui siti, consultarsi con il dietista, ma se poi non si sa come orientarsi tra gli scaffali siamo punto e a capo. Il dott. Ubezio ha pensato anche ad una soluzione per ovviare a questo problema: con i pazienti che gli hanno espresso questa esigenza, si dirige al supermercato o nei negozi dove abitualmente si servono e spiega loro come acquistare al meglio. In linea generale, no ai prodotti con grassi idrogenati e additivi e largo ai prodotti freschi e di stagione. Per chi volesse fare la spesa in compagnia del dottor Ubezio, dal 5 al 12 maggio è possibile prenotare a questo link.

LEGGI ANCHE: Dieta vegana, ecco tutti i consigli per viversela al meglio