Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Bambini contro bambine: che fare? Nulla, è solo un passaggio della crescita

Non rispondete alle urla con altri strilli. Piuttosto cercate di capire se ci sono reali motivi di disagio o se si tratta di un normale modo di comunicare. Tra adolescenti è normale allearsi con lo stesso sesso

Condivisioni

COME EVITARE LITIGI TRA BAMBINI –

Qualche volta i genitori si spaventano. Inutilmente. Il figlio adolescente è aggressivo, se non violento, con la coetanea femmina. Che fare? Dividerli? Come avviene ancora in 250 scuole in Francia e in 200 scuole in Germania, dove le classi sono separate per sesso. Gli esperti di psicologia infantile sono abbastanza concordi, invece, su una reazione molto più cauta: non fare nulla, perché i silenzi tra ragazzi e ragazze sono quasi naturali a una certa età, e rappresentano un passaggio della loro crescita.

LEGGI ANCHE: Educare senza urlare – la rabbia non serve

LITIGI TRA BAMBINI COME COMPORTARSI –

Ma, per chi dovesse ancora preoccuparsi, ecco qualche consiglio utile sui quali riflettere.

  • Nei primi anni di vita l’aggressività di un bambino, con strilli, urla e pianti, è solo una modalità del suo linguaggio. Cercate solo di non ignorare il suo disagio, e non reagite con altre urla.
  • La violenza può nascondere il desiderio di essere ascoltato, di esprimersi. Siete sicuri che non ci sia qualcosa che vi manca nel dialogo con i figli piccoli?
  • Imparate a dire no. E’ sicuramente più difficile del sì, sempre e comunque. Ma serve.
  • Ricordate la funzione esplorativa dell’aggressività. I maschietti la utilizzano per capire le reazione delle persone e dell’ambiente che li circondano.
  • Provate a mettervi nei suoi panni. E cercate di decifrare, come un sentimento, le sue azioni istintive e violente.
  • Confrontatevi anche con altri genitori che hanno figli maschi e femmine. E verificate se c’è qualcosa che accade soltanto a casa vostra.
  • Non dimenticate che la prima adolescenza è l’età in cui sbocciano le amicizie, sulla base anche di evidenti complicità. E diventa naturale allearsi tra adolescenti dello stesso sesso.

PER APPROFONDIRE: Come comportarsi con le bugie dei bambini