Questo sito contribuisce all'audience di

Illuminazione pubblica: la tecnologia led può farci risparmiare il 30 per cento in bolletta

Molti comuni italiani si stanno mobilitando per modificare i propri impianti di illuminazione pubblica introducendo la tecnologia Led. E, come insegna il caso Torraca, si tratta di una scelta che può portare a un notevole risparmio in bolletta.

Condivisioni

VANTAGGI ILLUMINAZIONE PUBBLICA A LED – L’Italia è il Paese che spreca più soldi per l’illuminazione pubblica. E parliamo di cifre da capogiro: secondo il commissario per la spending review Carlo Cottarelli, qualche intervento sulla nostra rete stradale potrebbe infatti farci risparmiare subito 1 miliardo di euro. Ecco perché, in un’ottica di riduzione degli sprechi e dei costi di gestione, piccoli e grandi comuni si stanno mobilitando per modificare i propri impianti di illuminazione, introducendo la tecnologia led.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA LED TORRACA – Qualche anno fa, il comune di Torraca (SA) ha introdotto la tecnologia led, sostituendo appena 16 lampioni. Il risultato? La bolletta è passata da 45mila a 18mila euro, e l’investimento iniziale è stato ammortizzato in meno di 5 anni. Il piccolo comune del Cilento è così diventato un simbolo del cambiamento.

ILLUMINAZIONE PUBBLICA A LED: IL RISPARMIO – Ora toccherà anche alle grandi città come Milano, Roma e Bologna. L’obiettivo, che ben si sposa con la filosofia “Non sprecare”, è duplice: da un lato ridurre i costi, che la tecnologia led dovrebbe abbattere del 30 per cento; dall’altro creare un nuovo modello di sviluppo e una nuova economia con nuove forme di investimento e di lavoro.

LA STORIA: Università e scuole con le luci accese, ma i prof. non possono spegnerle?

LEGGI ANCHE: La rivoluzione dei lampioni a led RadioDavid