Questo sito contribuisce all'audience di

L’informatica per tutti grazie al riciclo

A Taranto è attiva da 3 anni un'associazione fondata sul trashware. Il riciclo di vecchi computer come strumento nella lotta contro l'emarginazione, gli sprechi e il divario digitale.

di Posted on
Condivisioni

TRASHWARE ITALIA – Uno dei problemi maggiori posti dalla globalizzazione è sicuramente la divisione all’interno di uno stesso gruppo tra persone connesse ad internet e persone legate ad altri strumenti di comunicazione: per dirla con Bauman, tra ‘globali’ e ‘locali’. Tra questi due gruppi esiste un vero e proprio divario digitale (Digital Divide), dettato da variabili disparate: condizioni economiche, istruzione, infrastrutture, differenze di età, di sesso o di provenienza. In un mondo sempre più interdipendente, è quantomai fondamentale diffondere il più possibile l’accesso alle reti di informazione.

LEGGI ANCHE: Vecchio PC, cosa fare per non sprecarlo

VOLONTARIATO E TECNOLOGIA – “Pane e PC: L’Informatica per tutti” nasce a Taranto nel 2011 come organizzazione di volontariato fondata sul trashware, ovvero il recupero di vecchio hardware. Mettendo infatti insieme anche pezzi di computer rotti e diversi, si può dare vita ad un nuovo PC funzionante ed utile. L’obiettivo primario dell’associazione è l’abbattimento del Divario Digitale presente nel Quartiere Salinella della città di Taranto. Le attività principali sono: il recupero, il ricondizionamento e la donazione di vecchi computer, l’erogazione di corsi di alfabetizzazione informatica e la preparazione di seminari informatici.

COME FUNZIONA – Il progetto, dall’andamento ciclico durante l’anno, prevede (1) la raccolta di PC e componenti da dismettere (attraverso donazioni o smaltimento da parte di aziende e famiglie) – (2) Disassemblaggio, verifica funzionamento dei vari PC e componenti (3) Riassemblaggio di PC funzionanti con sistemi operativi open source (Linux) – (4) Utilizzo dei PC per corsi di alfabetizzazione e formazione informatica inizialmente a gruppi di giovani e di anziani della parrocchia – (5) Impiego o cessione dei PC ricondizionati a meritevoli e bisognosi. Gesti semplici e applicabili ovunque, ma forieri di numerosi vantaggi.

CONNESSI AD UNA RETE – Per diffondere questa iniziativa l’associazione ha anche costruito, insieme ad ICT Academy, il modello Pane e PC Academy. I soggetti interessati dall’iniziativa sono molteplici: famiglie che ricevono gratuitamente donazioni di computer, giovani che acquisiscono competenze e certificazioni spendibili nel mondo del lavoro, anziani che ricevono formazione informatica, aziende che dismettono computer gratuitamente e ovviamente l’ambiente, protetto dal riciclo di potenziali rifiuti. Perché non di solo pane si vive nel mondo globale, ma anche di solidarietà, tecnologia ed informazione.

PER APPROFONDIRE: Ecdl power, la piattaforma per conseguire la certificazione risparmiando tempo e denaro

Il progetto è in concorso per l’edizione 2014 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui!

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

LEGGI ANCHE: