Come risparmiare energia con il computer - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Computer: trucchi per consumare meno corrente

Impostate l'opzione di risparmio energetico e disattivate lo screensaver. Il portatile consuma meno rispetto al fisso

di Posted on

COME RISPARMIARE ENERGIA CON IL COMPUTER

Sapete che un normale computer in funzione per almeno nove ore al giorno arriva a consumare fino a 175 kWh in un anno? Senza contare la quantità di CO2 emessa in atmosfera. Eppure bastano alcuni semplici accorgimenti utili, ad esempio diminuire la luminosità dello schermo (con l’opzione risparmio energia) oppure inserire lo standby se non lo utilizzate per più di due minuti, per risparmiare sui costi in bolletta, non sprecare energia elettrica e quindi salvaguardare l’ambiente.

LEGGI ANCHE: Console per videogiochi, come utilizzarle bene per non sprecare corrente elettrica

RISPARMIO ENERGETICO DURANTE L’UTILIZZO DEL PC

Ecco tutti i consigli pratici per non sprecare energia con il computer:

  • Per cominciare, impostate sul vostro pc l’opzione relativa al risparmio energetico: in molti modelli è possibile accedervi cliccando direttamente sull’icona della batteria. Se possibile provate anche ad impostare più profili energetici in modo da poter ottenere il massimo del risparmio a seconda delle diverse occasioni di utilizzo.
  • Verificate se nelle impostazioni per il risparmio energetico del sistema operativo del vostro computer è possibile attivare le funzioni di spin down (rallentamento) del disco rigido quando il computer non viene adoperato per un certo periodo di tempo: vi permetterà di risparmiare fino al 90 per cento di energia consumata dall’hard disk.
  • Alcuni pc possiedono invece la capacità di monitorare e regolare l’alimentazione della CPU secondo il carico del processore: anche questo è importante ai fini del risparmio energetico.
  • Disattivate lo screensaver in quanto comporta un maggior consumo di energia rispetto al semplice oscuramento del monitor.
  • Spegnete la connessione a Internet quando non serve.
  • Spegnete sempre il computer se sapete che non lo utilizzerete più per almeno qualche ora: lo standby è responsabile di quasi il 30 per cento della bolletta elettrica, uno spreco che, in termini monetari, si traduce in una cifra che si aggira sui 250 euro annui. Ricordate quindi di spegnere sempre il pc quando non lo utilizzate.
  • Staccate inoltre la presa durante i periodi in cui il pc non viene adoperato, il computer è in grado di assorbire potenza elettrica anche da spento. In alternativa, utilizzate una multi presa con interruttore in modo da spegnere insieme anche la stampante, le casse acustiche, lo scanner, il modem e le altre periferiche collegate.
  • Infine, se avete in programma l’acquisto di un nuovo computer, optate per un portatile: i consumi sono inferiori rispetto a un fisso.
  • Riducete la luminosità dello schermo, e in questo modo avrete un minore consumo di elettricità.

LEGGI ANCHE: Manutenzione della caldaia, come farla bene per evitare pericolose dispersioni e costi inutili

COME CONSUMARE MENO CORRENTE CON IL COMPUTER

Un modo semplice, efficace e sicuro per consumare meno corrente con il computer è di optare per il portatile, che consuma  decisamente meno del fisso e inoltre ha una maggiore praticità d’uso. Il motivo di questa differenza, in termini di consumi e quindi di costi, sta nei materiali che compongono i computer. Le componenti interne di un portatile sono decisamente inferiori rispetto a quelle di un fisso, e questo già porta a una notevole riduzione di consumi. Inoltre i pc portatili non hanno (energivori) dispositivi esterni, come i computer fissi, e tutto ciò che serve per il loro funzionamento, dalle schede video ai processori, è all’interno di questi apparecchi. Con una bassa quota di energia necessaria per funzionare. L’unico inconveniente consiste nel fatto che il pc portatile è più delicato di quello fisso, se non altro per i frequenti spostamenti. Bisogna fare attenzione, per esempio, che la tastiera non entri a contatto con fonti di calore.

QUANTO CONSUMA UN COMPUTER?

Chiarita la differenza, in termini di consumi, tra un portatile e un fisso, vediamo le singole voci di costo in bolletta. Il consumo medio di un computer portatile oscilla tra i 20 e i 50 W per i modelli a risparmio energetico, e può arrivare fino a 130 W. I computer fissi invece partono da 60-70 W e possono arrivare fino a 250 W: soltanto un monitor, se a Led, consuma circa 70 W, mentre la scheda video arriva fino a 100 W quando è in piena attività.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

COME RISPARMIARE ENERGIA ELETTRICA IN CASA:

  1. Come utilizzare bene la stampante per evitare sprechi di energia e carta
  2. Come risparmiare energia in casa, tutti i consigli per tagliare la bolletta di luce e gas
  3. Forno elettrico o a microonde: come utilizzarlo correttamente per risparmiare energia e denaro
Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?

<