Questo sito contribuisce all'audience di

Possiamo accogliere fragilità coltivando fiducia nel futuro e nelle persone? Se ne discute a Roma il 9 e il 10 maggio

Mentre il 9 maggio si discuterà su come valorizzare il lavoro degli esclusi e dei più fragili nella prospettiva di un’economia capace di ridare fiducia al futuro e alle persone, il 10 maggio ci si soffermerà invece sulla necessità di sperimentare nuove forme di armonizzazione tra profit e non profit.

Condivisioni

SPAZIO ELLEPI ROMA – Possiamo accogliere fragilità coltivando fiducia nel futuro e nelle persone? Esistono nuove forme di dialogo tra profit e no profit per educare al lavoro? Come ridare speranza agli esclusi? Questi i temi al centro del terzo appuntamento di Spazio EllePì in programma venerdi 9 e sabato 10 maggio in Via San Tommaso d’Aquino 85 a Roma.

LEGGI ANCHE: Opportunità di lavoro, come non sprecarle

COME RIDARE FIDUCIA ALLE PERSONE ATTRAVERSO IL LAVORO – In particolare, venerdì 9 maggio si discuterà su come valorizzare il lavoro degli esclusi e dei più fragili nella prospettiva di un’economia capace di ridare fiducia al futuro e alle persone.

Sabato 10 maggio invece, ci si soffermerà sulla necessità di sperimentare nuove forme di armonizzazione tra profit e non profit, saper ascoltare la voce degli esclusi e delle “periferie esistenziali”, affinché ne traggano un vantaggio in termini di legami, di riflessione, di condivisione.

A moderare gli interventi sabato 10 maggio sarà Gianluca Schinaia, giornalista di FpS Media, la giovane agenzia giornalistica con sede a Milano che cura i contenuti di Non sprecare, selezionata dalla European Federation of Journalists come uno dei tre casi più innovativi in Europa del settore.

E ai dibattiti seguiranno le perfomance musicali della EllePì Band.

Per maggiori informazioni e per consultare il programma completo cliccate qui.

PER SAPERNE DI PIU’: Giornalismo e innovazione, FpS Media, da start-up a modello imprenditoriale europeo

LEGGI ANCHE: