Questo sito contribuisce all'audience di

Così al liceo Giordano Bruno di Torino si insegna la sostenibilità ambientale

Lezioni sulla raccolta differenziata dei rifiuti. Riciclo dei materiali utilizzati a scuola. Risparmio energetico. Ecco una vera scuola all'insegna del Non sprecare.

di Posted on
Condivisioni

SOSTENIBILITA AMBIENTALE A SCUOLA – Il Liceo Scientifico Giordano Bruno di Torino, ha una lunga tradizione di attenzione allo spreco testimoniata da una Commissione per la Gestione ambientale e da un Progetto RRR (Riciclo, Riuso,Risparmio) volto a portare la sostenibilità nella scuola. Col Progetto RRR si intende educare al rispetto dell’ambiente e stimolare alla progressiva acquisizione di comportamenti virtuosi in merito alla riduzione di rifiuti, al loro corretto riciclo e al risparmio energetico. Ci si propone di raggiungere tali obiettivi attraverso attività formative e informative, mirate a risvegliare l’attenzione sulle problematiche relative ai rifiuti e organizzando veri e propri eventi finalizzati alla raccolta differenziata, al riuso e al risparmio che coinvolgano tutte le componenti della scuola.

LEGGI ANCHE : Orto scolastico, il progetto della scuola dell’infanzia di San Giovanni a Piro

LE ATTIVITA’ DI RICICLO RIUSO RISPARMIO – Il principale approccio metodologico utilizzato è quello della “peer education”, per cui alcuni allievi formati/informati (i referenti di classe RRR) trasmettono ai compagni atteggiamenti, azioni, informazioni in modo orizzontale e quindi più facilmente accessibile. Le attività variano dalla raccolta tappi, alla raccolta differenziata giornaliera fino ad una raccolta differenziata di rifiuti speciali. Vengono anche organizzati gli swapping days per lo scambio di libri, CD, DVD tra i ragazzi che non usano più così da aderire appieno al concept non sprecare. Sono da sottolineare anche le partecipazioni a iniziative nazionali come “M’illumino di meno” contro lo spreco energetico e a “Nontiscordardime” iniziativa promossa da Legambiente.

PER APPROFONDIRE : Un nuovo rappresentante di classe, quello ambientale

Il progetto è in concorso per l’edizione 2014 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui!

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

LEGGI ANCHE: