Questo sito contribuisce all'audience di

Concessionari 2.0, anche l’auto si acquista su Internet

di Posted on
Condivisioni

Non solo la spesa al supermercato, i biglietti del teatro, l’abbigliamento, o i giornali sull’iPad. La rivoluzione degli acquisti su Internet sta prendendo sempre più piede anche per il mercato dell’auto, al punto di prevedere in un futuro nemmeno tanto lontano la possibilità di avere l’auto nuova recapitata dal concessionario direttamente sotto casa, come gli altri beni di consumo. Se ne è parlato oggi a Veronafiere al Dealer Day, il principale appuntamento europeo dedicato alla filiera automobilistica.

«Lo scorso anno – ha detto Roberto Brenner, Industry Leader di Google per la divisione Auto – l’automotive in Italia ha fatto registrare una performance notevole sul Web, con una media di 7 milioni di utenti unici mensili, circa il 40% in più rispetto a due anni fa. Nei primi 3 mesi di quest’anno il dato cresce ancora (+23%) e supera gli 8 milioni di utenti, mentre si registra un autentico boom delle queries inoltrate da telefoni di terza generazione, con un +93% solo nell’ultimo anno».

Un mercato, quello dell’auto su Internet che è ancora in parte appannaggio dell’usato – con oltre 6 milioni di ricerche sul Web – ma che comincia a dare segnali importanti sul nuovo e sui concessionari, che insieme totalizzano 1,7 milioni di utenti. Secondo le stime di Autoscout24 presentate al Dealer Day organizzato da Quintegia, infatti, lo scorso anno i dealer hanno venduto con l’ausilio di Internet oltre 1 milione di auto: un dato importante, che equivale al 35% del totale delle auto usate vendute in Italia (2.800.000).

Ed è proprio sulle vendite che si prefigura un futuro strategico di Internet per il settore, secondo il presidente di Federauto, Filippo Pavan Bernacchi: «I concessionari più innovativi, quelli che hanno investito sul Web, ora stanno già vendendo il 20% delle auto attraverso Internet».

Nel complesso, Internet è di gran lunga il mezzo inizialmente più utilizzato dai clienti che devono acquistare un’auto nuova (43%) o usata (42%). Seguono i concessionari (37% per le auto nuove, 26% per quelle usate) e, a grande distanza, i magazine e le brochure, i consigli di amici e parenti, i venditori privati, i giornali e le tv. Interessante anche l’aspetto legato ai comportamenti sul Web da parte dei potenziali acquirenti: 6 su 10 effettuano una ricerca generica e fanno comparazioni (di prezzo, di modelli), mentre 1 su 3 sceglie il concessionario o venditore a cui rivolgersi e il 20% prende infine la decisione finale di acquisto.

Secondo il responsabile pubbliche relazioni di Quintegia, Tommaso Bortolomiol, «Internet è strumento di marketing fondamentale per i concessionari, ma può essere molto di più: un autosalone virtuale dove concentrare economie di scala, nuove professionalità, modi del comunicare e soprattutto di vendere il prodotto. Ed è quello che abbiamo notato tra i dealer più evoluti, che hanno partecipato all’Internet Sales Award, organizzato assieme ad Autoscout 24: il 32% dei partecipanti vende più del 50% delle auto grazie ad Internet, il 45% ha una fanpage su Facebook, il 77% ha personale dedicato ad Internet nella concessionaria».