Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Giornata mondiale contro l’Aids: fondamentale non abbassare la guardia

Anche se quello dell’Hiv nel corso degli ultimi dieci anni non è più un tema oggetto di campagne sui media, questo purtroppo non significa affatto che sia un problema sconfitto. Ben 3.695 le persone che, in Italia, nel 2014, hanno scoperto di essere Hiv positive.

da Posted on
Condivisioni

GIORNATA MONDIALE CONTRO L’AIDS –

Sono 3.695 le persone che, in Italia, nel corso del 2014, hanno scoperto di essere Hiv positive e la fascia d’età maggiormente colpita è quella molto giovane, di età compresa tra i 25 e i 29 anni.

LA SITUAZIONE IN ITALIA –

Numeri che fanno impressione nella Giornata mondiale per la lotta all’Aids: sempre nel 2014, meno di un quarto delle persone a cui è stata diagnosticata l’Aids ha seguito una terapia antiretrovirale prima di arrivare alla fase di Aids conclamato. Un segnale del fatto che una grande parte delle persone Hiv positive arrivano allo stadio di Aids conclamato senza sapere di essere sieropositivi. Un fatto molto grave in quanto comporta un maggior rischio di trasmissione del virus e conseguenze gravi per la propria salute a causa del ritardo con cui si avviano le cure.

LEGGI ANCHE: Mangiare sano salva il cervello e allontana il rischio Alzheimer

L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE –

Fondamentale insistere quindi sulla prevenzione, un argomento di cui si parla purtroppo poco. Dovrebbe inoltre diventare una priorità non solo sensibilizzare sempre più sulla malattia ma anche invitare coloro che possono essere entrati in contatto con il virus a sottoporsi volontariamente al test.

IL PROBLEMA AIDS IN AFRICA –

Dai dati purtroppo emerge pesantemente che il virus ha ancora un impatto importante e preoccupante in tutto il mondo. In Africa, l’Aids è una delle cause principali di morte tra gli adolescenti: il numero è triplicato negli ultimi quindici anni e, come emerge dall’ultimo rapporto Unicef, dei 2,6 milioni di bambini che hanno contratto l’Hiv, solo uno su tre ha accesso ai farmaci.

COME SCONFIGGERE L’AIDS –

Anche se quello dell’Hiv nel corso degli ultimi dieci anni non è più un tema oggetto di campagne sui media, questo purtroppo non significa affatto che sia un problema sconfitto. E la Giornata mondiale per la lotta contro l’Aids è proprio un’occasione per non abbassare la guardia.

PER APPROFONDIRE: Obesità e cancro, adesso sappiamo i tumori che nascono dal sovrappeso