Questo sito contribuisce all'audience di

Come coltivare il ciclamino: tutte le indicazioni utili. La semina si effettua tra luglio e settembre

Il ciclamino è una delle piante d'appartamento più diffuse. La semina deve essere effettuata tra luglio e settembre.

Come coltivare il ciclamino: tutte le indicazioni utili. La semina si effettua tra luglio e settembre
Come coltivare il ciclamino
di
Condivisioni

COME COLTIVARE IL CICLAMINO

Il ciclamino è una pianta straordinaria e unica per i fiori, i colori e le emozioni che ci regala. In Inghilterra esiste perfino la Cyclamen Society, che consente non solo di essere informatissimi sulla storia e sulle novità dei ciclamini, ma anche di partecipare a una frequentatissima spartizione dei suoi semi più pregiati.

Molto diffuso nei nostri appartamenti e quasi sempre presente nel corso dell’anno grazie alla presenza di numerose varietà, il ciclamino è una splendida pianta in grado di dare un tocco di colore al giardino o al balcone, se coltivato in vaso. Le due varietà più diffuse sono il Cyclamen persicum, il Cyclamen purpurascens e il Cyclamen Coum. Quest’ultima, in particolare, è una varietà che fiorisce alla fine dell’inverno e si caratterizza per i fiori dalle tonalità del rosa al magenta, al bianco e riconoscibili per la maccia color porpora alla base delle corolle.

Si tratta inoltre di una pianta facilmente propagabile per divisione: è possibile infatti dividere i bulbi di grandi dimensioni facendo in modo che tutte le diverse porzioni abbiano una sufficiente dotazione di radici. I tagli devono essere poi collocati nel terreno o in vaso. Se scegliete di procedere in questo modo, avviate le innaffiature nelle due settimane successive al trapianto.

come-coltivare-ciclamino-vaso-giardino-guida-indicazioni-utili (5)

LEGGI ANCHE: Come coltivare le orchidee in vaso

COME COLTIVARE I CICLAMINI

Ecco allora tutte le indicazioni utili su come coltivare il ciclamino:

  • SEMINA

La semina deve essere effettuata tra luglio e settembre. Potete disporre i semi in un vaso rettangolare o in un vassoio: in ogni caso, ricoprite il vaso con un involucro trasparente in modo da mantenere una corretta temperatura. I primi germogli dovrebbero spuntare dopo circa un mese: a questo punto eliminate la copertura, selezionate le piantine più forti e una volta cresciute, trasferitele in vaso.

Se decidete di coltivare il ciclamino in giardino, non esponete le piantine alla luce diretta del sole, optate per luoghi in mezz’ombra, ad esempio vicino ad alberi o siepi: il sole può bruciare le foglie. Per lo stesso motivo, se scegliete di coltivare il ciclamino in vaso, evitate di collocare la pianta vicino alle finestre.

  • TEMPERATURA

La pianta del ciclamino ha inoltre bisogno di una buona ventilazione in modo da evitare l’umidità che potrebbe rovinare le foglie. Prestate però attenzione alle gelate e al vento freddo: se però vivete in zone temperate potete lasciare il ciclamino in terrazza per tutto l’inverno. In autunno, collocate la pianta ad una temperatura non superiore a 15 gradi.

  • TERRENO

Optate per un terreno ricco di sostanze organiche e ben drenato: se scegliete la coltivazione in vaso, preferite quelli in terracotta in quanto permettono al terriccio di  drenare senza la formazione di ristagni.

  • INNAFFIATURE

Innaffiate il ciclamino in maniera regolare evitando gli eccessi di acqua e i ristagni: evitate soprattutto di bagnare le foglie e i fiori in modo da evitare la formazione di muffe. Fate in modo che il terreno non rimanga asciutto per troppo tempo tra un’annaffiatura e l’altra ed eliminate l’acqua dai sottovasi.

Riducete le innaffiature durante la fase di riposo vegetativo della pianta ossia il momento in cui smette di produrre foglie e fiori.

Prima della ripresa vegetativa, i bulbi delle piante coltivate in vaso possono essere rinvasati.

Concimate una volta al mese e non appena notate la presenza di foglie e fiori appassiti, rimuoveteli: rafforzerete così la pianta e permetterete la produzione di nuovi boccioli.

Siccome le piante coltivate in appartamento, durante i mesi invernali, possono risentire della secchezza dell’aria causata dal funzionamento degli impianti di riscaldamento, di tanto in tanto, nebulizzate le foglie con acqua distillata.

come-coltivare-ciclamino-vaso-giardino-guida-indicazioni-utili (4)

COME CONSERVARE I CICLAMINI IN ESTATE

I ciclamini amano la luce anche se non deve essere diretta: è bene quindi posizionare i vasi in una zona fresca della casa.

Con l’arrivo della primavera, la pianta entra naturalmente in una fase di dormiente: eliminate sempre le foglie secche e i fiori appassiti. Conservate i bulbi interrati nel vaso in un posto ombreggiato e a settembre travasateli in un nuovo terriccio e annaffiate con una certa regolarità.

Mentre durante il periodo invernale, la pianta richiede più acqua, nel corso dell’estate, quando non è durante il suo ciclo vegetativo, ne necessita di una quantità inferiore. Attenzione però a non lasciare il terriccio troppo asciutto.

Infine, anche durante l’estate, ogni quindici giorni, è importante nutrire il ciclamino con un apposito fertilizzante.

COME COLTIVARE IL CICLAMINO:

PIANTE E FIORI DA COLTIVARE IN GIARDINO:

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: