Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Come risparmiare sull’affitto: la guida per gli studenti fuori sede

Cercate il coinquilino giusto e la sistemazione più adatta: occhio ai bandi per le borse universitarie e alle tariffe di energia elettrica, gas e telefonia

Condivisioni

AFFITTI STUDENTI FUORI SEDE –

In Italia quasi un milione di studenti universitari vive fuori sede. Per mantenersi, secondo Federconsumatori, i ragazzi spendono poco meno di 10mila euro all’anno tra affitto, bollette, trasporti, libri, materiale didattico e tasse accademiche.

I più tartassati, rivela Immobiliare.it, sono quelli che hanno scelto di vivere a Milano dove, per una stanza singola, servono in media 490 euro al mese (il 28% in più rispetto al dato nazionale). Si scende a 355 euro se si opta per una doppia. Prezzi alti che crescono ulteriormente se si vuole vivere in centro: lì la richiesta per una singola può arrivare anche a 600 euro al mese.
Al secondo posto, nella classifica delle città più care, c’è Roma seguita da Firenze e Bologna.

DA SAPERE: I supermercati più convenienti d’Italia, ecco quali sono

STUDENTI FUORI SEDE RISPARMIARE –

La prima cosa da fare, dunque se si vuole risparmiare, è quella di scegliere bene la città dove trasferirsi. Certo, non si può sottovalutare la qualità dell’Università: ma nel caso di parità la scelta può ricadere sulla città meno cara.
Meglio scegliere città più piccole e pensare da subito a una stanza in condivisione, piuttosto che a un monolocale o a un appartamento tutto per sé.

Anche la scelta della zona è importante. Di solito, le vie centrali hanno i prezzi più alti. L’opzione migliore è quella di un quartiere più decentrato, ma ben servito dai mezzi: non ha senso spendere di meno se poi dovete andare in auto al lezione.

PER APPROFONDIRE: Zaino per la scuola, ecco come sceglierlo

Una valida alternativa è rappresentata anche dalla casa dello studente o dalle residenze universitarie, dove i canoni di locazione variano a seconda della fascia di reddito e dove si può usufruire anche di borse di studio.
In più, negli ultimi anni a causa della crisi, molte famiglie hanno cominciato ad affittare le stanze della loro casa a studenti fuori sede a canoni competitivi.

Tra l’altro, se siete in affitto e il vostro contratto è registrato (quindi non state pagano in nero), potete detrarre la spesa dal vostro 730 o da quello della vostra famiglia. Una regola che vale anche per i contratti stipulati con le case dello studente, convitti e collegi universitari.
Qualche comune, poi, rimborsa parte delle spese d’affitto per gli studenti fuori sede con contratto regolare: informatevi su questa possibilità.

STUDENTI FUORI SEDE BOLLETTE –

Se avete deciso di vivere in un appartamento con altri coinquilini potrete dividere, oltre alle spese dell’affitto, anche il costo delle bollette di gas, energia elettrica, riscaldamento, internet e telefono.

LEGGI ANCHE: Con l’affitto in nero lo Stato perde 5 miliardi di euro

Per risparmiare ancora di più andate su internet e confrontate le diverse tariffe per trovare quelle che più si adattano alle vostre esigenze.

BORSE DI STUDIO STUDENTI FUORI SEDE –

Il meglio, ovviamente, è quello di ottenere delle borse di studio, che dipendono dalla fascia di reddito, ma anche dal profitto scolastico: ottenere buoni voti agli esami non vi servirà solo per trovare più facilmente lavoro una volta laureati, ma anche per risparmiare durante gli anni dell’Università.

SCELTA DEL COINQUILINO –

Se avete scelto di abitare in una casa in condivisione per risparmiare sulle spese, ricordate di scegliere il coinquilino giusto: ci dovrete andare d’accordo, ma soprattutto vi dovrà corrispondere la sua quota quando si tratta di affitto e bollette.

A TORINO: Tasse universitarie dimezzate a neo-mamme e studentesse incinte

Per questo è importante chiedere le referenze da parte dei genitori o sul tipo di lavoro che svolge. E poi, chiedetegli una cauzione per essere più sicuri.