Questo sito contribuisce all'audience di

Pechino cerca di correre ai ripari riducendo l’inquinamento del 10%

di Posted on
Condivisioni

Il governo cinese ha chiesto a diverse autorità locali di ridurre del 10% le "emissioni maggiormente inquinanti" da subito fino al 2015 e annunciato misure di controllo nelle zone densamente popolate. Il Consiglio di Stato ha pubblicato una dichiarazione dei suoi obiettivi in materia di ambiente, affermando che "il totale delle emissioni maggiormente inquinanti dovrà essere ridotto in modo significativo entro il 2015". Una dichiarazione accompagnata da una lista di agenti inquinanti, che comprende per esempio l’anidride solforosa, ma non l’anidride carbonica. "Dovrà essere migliorata", inoltre, la qualità dell’acqua potabile, e "l’inquinamento da metalli pesanti controllato in maniera efficace", secondo gli intenti di Pechino. Il governo cinese, si impegna, inoltre, a migliorare in modo significativo le misure di sicurezza nei settori dell’energia nucleare e ad accelerare il ritiro dalla circolazione di auto e moto vecchie, registrate prima del 2005. Le autorità cominceranno inoltre a misurare l’inquinamento dell’atmosfera da parte delle micro-particelle particolarmente pericolose per la salute conosciute come Pm 2,5, nelle zone più popolate come Pechino e Tianjin. (fonte Afp) TM News