Chiese con tetto ricoperto di erba: Italia e Islanda - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Chiese con tetto ricoperto di erba: le immagini spettacolari

Le immagini spettacolari delle chiese ricoperte di erba, in Italia come in Islanda.

CHIESE CON TETTO RICOPERTO DI ERBA –

Una tradizione millenaria dei paesi del nord Europa quella di costruire gli edifici incastonati nel terreno per difenderli dal freddo e di creare i tetti con lastre di piera ricoperti di manti erbosi come isolamento dalle intemperie. In Islanda esistono ancora molte abitazioni caratteristiche con queste qualità, alcune trasformate in b&b e 6 chiese che si nascondono nel verde dei prati integrandosi perfettamente con il paesaggio.

LEGGI ANCHE: Bornholm – l’isola che non spreca energia

CHIESE CON TETTI ERBOSI –

Le immagini che arrivano dall’Islanda sembrano provenire da un mondo incantato, popolato da elfi e folletti in cui la natura ingloba interi edifici, come le chiese, facendo in modo che facciano parte del paesaggio. L’architettura di questi edifici è molto particolare e millenaria poiché, per difendersi dal freddo gelido e dalle intemperie.

LA CHIESA DI HOFSKIRKJA IN ISLANDA –

Una chiesetta che sebra uscita da un racconto di favole con un tetto di erba si trova a Hofskirkja in Islanda. La chiesa dedicata a S. Clemente risale al 1884 e rappresenta l’ultima chiesa a tappeto erboso costruita nel vecchio stile architettonico islandese. Le sue pareti sono assemblate con rocce locali e il tetto realizzato con lastre di ardesia ricoperte da un folto manto erboso.
La chiesa di Hofskirkja è una delle sei chiese, in Islanda, ancora in piedi, che sono conservate come monumenti storici, gestita dal Museo Nazionale funge ancora da chiesa parrocchiale.

LA CHIESA DI S. LORENZO A PILA, VAL D’AOSTA –

Un’antica cappella quella di S. Lorenzo a Pila, rappresenta il segno della spiritualità nella vallata. Ad un certo punto, soprattutto in estate quando arrivano i turisti, la chiesetta non basta più a far fronte alla necessità della comunità. Così viene costruita una nuova chiesa che si ricongiunge alla vecchia tramite il tetto erboso che funge da sagrato della vecchia struttura.

 PER APPROFONDIRE: La casa ad alto risparmio energetico

Fonte foto: hofskirkja, chiese italiane

Shares

LEGGI ANCHE: