Questo sito contribuisce alla audience di

Avvocati di strada: da 17 anni accanto a chi è in difficoltà e alle persone senza dimora

Nata a Bologna nel 2000, la grande famiglia dei legali che aiutano gratuitamente chi è in difficoltà e le persone senza fissa dimora ha dato vita a una storia di successo e solidarietà. Ora è presente in tutta Italia con ben 44 sedi.

Avvocati di strada: da 17 anni accanto a chi è in difficoltà e alle persone senza dimora
Avvocati di strada
di
Condivisioni

AVVOCATI DI STRADA -

Si chiamano “Avvocati di strada“, e sembra il titolo di un film da cinema americano. In realtà sono i tantissimi legali italiani che, con molta generosità, aiutano chi vive in strada, chi è diventato improvvisamente povero, chi non ha un euro per pagare una pratica legale. Tutto gratis. E tutto, purtroppo, in aumento, visto che solo lo scorso anno gli “Avvocati di strada” hanno dato il loro contributo gratuito, da professionisti volontari, in oltre 3.700 casi. Fascicoli, dietro i quali poi ci sono storie drammatiche di uomini e donne in carne ed ossa: sfratti, separazioni, divorzi e casi di eredità. Fascicoli per i quali questi professionisti, pur non guadagnando, non sprecano certo il loro tempo.

LEGGI ANCHE: L’editore dei poveri, l’incredibile storia di Vincent Safrat. In Francia è un eroe

AVVOCATI DI STRADA IN ITALIA -

Dalla prima pagina scritta a Bologna nel 2000, la grande famiglia dei legali che aiutano gratuitamente chi è in difficoltà e le persone senza fissa dimora ha dato vita a una storia di successo e solidarietà. L’associazione è ora presente in tutta Italia con ben 44 sedi in cui ogni giorno sono tantissimi gli assistiti, anche stranieri, persone completamente dimenticate dalle proprie famiglie e persone che chiedono aiuto per ritrovare le proprie famiglie di origine con cui hanno perso completamente i contatti a causa degli anni trascorsi in strada.

COSA FANNO GLI AVVOCATI DI STRADA -

E poi ci sono le sempre più numerose pratiche relative ai diritti dei migranti, soprattutto quelle che riguardano il permesso di soggiorno, i decreti di espulsione o l’ottenimento della cittadinanza italiana. E ancora, tra i clienti degli “Avvocati di strada” ci sono pensionati con retribuzioni mensili al minimo, padri separati, persone che a cinquant’anni hanno perso il lavoro e non riescono più a trovarne un altro.

Chi fra i nostri lettori che esercita la professione di avvocato volesse collaborare con “Avvocato di strada” può trovare sul sito tutte le informazioni e i contatti necessari. Il tempo dedicato al volontariato è quello più redditizio in termini di soddisfazione personale.

STORIE DI PROFESSIONISTI CHE LAVORANO GRATIS PER I POVERI:

Ultime Notizie: