Un imprenditore vuole investire e creare 150 posti di lavoro: ma la burocrazia lo blocca | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Un imprenditore vuole investire e creare 150 posti di lavoro: ma la burocrazia lo blocca

Condivisioni

Vuole crescere, espandersi, assumere 150 persone e investire 20 milioni di euro, ma la burocrazia e i veti locali lo bloccano. Accade a Pesaro, dove in piena crisi, l’azienda Xanitalia, leader mondiale per i prodotti cosmetici per la depilazione, non riesce a sbloccare una pratica di ampliamento dei suoi impianti presentata nel lontano 2009. “Il comune è favorevole all’ampliamento, la legge nazionale lo consente, ma a questo giro è stata la regione a mettersi di traverso non concendo il suo via libera. E il piano di crescita della società si è bloccato” dice Franco Signoretti, amministratore unico e fondatore di Xanitalia.

LEGGI ANCHE: Il lavoro c’è, mancano i lavoratori

Il messaggio è chiaro: se la situazione non si sblocca, l’imprenditore pesarese andrà a fare i suoi impianti in qualche paese dell’est. La domanda dei suoi prodotti è in forte aumento nei mercati emergenti e Signoretti non può sprecare l’occasione, mentre a sprecare 150 di lavoro ci sta pensando la regione marchigiana.