Questo sito contribuisce all'audience di

Spreco di vita. Ragazzine drogate a 13 anni

di Posted on
Condivisioni

A Roma si contano tra i 25 e i 30mila consumatori di droga. Una proiezione elaborata dall’agenzia comunale per le tossicodipendenze che parte dal numero degli utenti dei Sert ed estende la stima agli utilizzatori di droga che non si rivolgono ai centri di assistenza comunale. Secondo i dati forniti ieri mattina nel corso di un convegno sulla droga che si e’ svolto in Campidoglio, nel 2008, gli utenti dei 17 Sert gestiti dalle Asl e distribuiti nel territorio comunale, sono stati 13.274, mentre gli assistiti dai servizi gestiti dall’agenzia comunale per le tossicodipendenze (centri diurni e notturni, comunita’ di recupero), sono stati 1.700.

La droga – ha detto l’assessore capitolino alle Politiche educative Laura Marsilio – e’ un fenomeno che colpisce sempre piu’ le giovani generazioni che spesso fanno un uso quotidiano delle droghe. Per questo e’ necessario lavorare sulla prevenzione e trovare nuovi strumenti di contrasto a questo fenomeno. Secondo i tecnici dell’agenzia comunale per le tossicodipendenze, sempre piu’ frequentemente si comincia a far uso di droga nell’adolescenza: intorno ai 13 – 14 anni.

Prevalentemente sono i maschi a trainare le classifiche, ma l’uso di droga sta aumentando anche tra le ragazze. Rispetto a dieci anni fa, e’ cambiata la tipologia dei consumatori di droga – ha detto il presidente dell’agenzia Massimo Canu – Gli eroinomani sono sempre di meno, mentre aumentano gli utilizzatori di cocaina e di droghe sintetiche. Per la gestione dei servizi di assistenza, l’agenzia comunale per le tossicodipendenze, quest’anno, ha a disposizione quasi 7 milioni di euro: 3,3 milioni stanziati dal Comune di Roma, e 3,5 stanziati dalla Regione Lazio. Tra le proposte emerse nel corso del convegno anche quella di coinvolgere alla prevenzione del fenomeno della droga, i medici di famiglia. Gia’ da settembre partiranno dei corsi di formazione specifici.