Questo sito contribuisce all'audience di

Piscine risparmio energetico: a Roma doppio esempio di efficienza

Il Circolo canottieri Aniene e la piscina olimpionica Acqua Acetosa diventano un esempio di efficienza energetica, grazie a un sistema semplice e innovativo per il monitoraggio e la riduzione dei consumi

Condivisioni

Buone notizie per gli amanti delle piscine. A Roma il Circolo canottieri Aniene e la piscina olimpionica Acqua Acetosa diventano un esempio di efficienza energetica, grazie a un sistema semplice e innovativo per il monitoraggio e la riduzione dei consumi.
Le due strutture del Coni provano così a segnare un’inversione di rotta rispetto alla convinzione diffusa che le piscine pubbliche siano un luogo di eccessivo spreco di risorse energetiche e idriche, spesso impiegate in grandi quantità soprattutto per il riscaldamento dell’acqua e dell’aria. Un dibattito aperto, che ha portato all’attenzione degli esperti del settore la necessità di sviluppare nuove tecnologie per ottimizzare gli impianti e limitare i consumi.

LEGGI ANCHE: Diventare “Energy manager” a casa propria, ecco come ridurre i consumi delle bollette

All’Acqua Acetosa e al Circolo canottieri Aniene la sperimentazione passa attraverso l’utilizzo degli smart meter, un servizio innovativo utilizzabile da privati, aziende e pubbliche amministrazioni per il monitoraggio dei consumi di luce, acqua e gas.

PER APPROFONDIRE: Smart meter, tecnologia intelligente contro gli sprechi

Un’ulteriore passo verso il rinnovamento per uno dei più conosciuti circoli romani e per la famosa “piscina dei tuffi”, per vent’anni simbolo di mala gestione e spreco di risorse pubbliche (l’impianto è rimasto chiuso fino al 2011 per un incendio doloso appiccato nel 1992) e recentemente tornata ad essere uno spazio della collettività, frequentato dai campioni nazionali ma anche dai giovani che si vogliono avvicinare a questo sport.

Ma come si attua il risparmio energico con gli smart meter?
I dispositivi, facilmente applicabili ai contatori delle diverse utenze, permettono una misurazione dettagliata della quantità di energia utilizzata. I dati raccolti sono consultabili direttamente dal proprio computer e permettono così di identificare in tempo reale i picchi di spesa ed elaborare una strategia per l’eliminazione degli sprechi.