Questo sito contribuisce all'audience di

Demenza senile, per evitarla basta ridurre questi 10 fattori di rischio

Basterebbero stili di vita corretti, e avremmo un caso su tre eliminato. Studiare, leggere, fare sport, smettere di fumare consentono di ridurre le probabilità di ammalarsi. Allora perché non cominciare subito?

di Posted on
Condivisioni

DEMENZA SENILE

Dieci, solo dieci. Sembrano tanti, ma in realtà sono davvero pochi fattori di rischio se consideriamo la gravità della patologia e quante sono le persone, con l’aumento dell’età media, che rischiano. Parliamo della demenza senile, che purtroppo è in aumento in tutti i paesi del mondo occidentale, anche per la scarsa attenzione ai 10, decisivi fattori di rischio, che hanno molto a che fare con gli stili di vita. Dalla corretta alimentazione al fumo. Dall’attività fisica corretta alla vita sedentaria.

LEGGI ANCHE: Il segreto della longevità, dieta corretta, stile di vita sano e tanto ottimismo

DEMENZA SENILE: COS’É

La demenza senile non è una malattia specifica ma di una condizione neurologica che porta con sé una progressiva perdita delle funzioni cerebrali, tale da interferire con le attività della vita. In linea di massima, i pazienti affetti hanno un’età superiore ai sessant’anni ma sono in aumento i casi di demenza precoce.

DEMENZA SENILE SINTOMI

Per quanto riguarda invece i sintomi, la persona affetta fa fatica ad apprendere e memorizzare le nuove informazioni, tende ad essere ripetitiva, smarrisce spesso gli oggetti e in alcuni casi tende a dare la colpa ai familiari. A mano a mano che la malattia peggiora poi, la persona colpita da demenza senile mostra sempre maggiore difficoltà nell’eseguire compiti semplici o complessi come guidare l’automobile o azionare la lavatrice. A questo si aggiunge la difficoltà nel muoversi in totale autonomia per la strada: si tende a dimenticare il motivo per cui si è usciti di casa o la strada per tornare alla propria abitazione.

DEMENZA SENILE CAUSE

La demenza senile è l’emergenza del prossimo futuro. Secondo gli specialisti, con l’aumento dell’aspettativa di vita, il numero di anziani che si ammaleranno crescerà in maniera esponenziale. Le stime parlano chiaro: i pazienti affetti saliranno dagli attuali 47 milioni a 115 nel 2050.

Il rischio di andare incontro a demenza senile riguarda ognuno di noi. Tuttavia, è possibile tenerla alla larga agendo contro i fattori che determinano la malattia. Ne sono almeno dieci e combatterli significa ridurre notevolmente le probabilità di ammalarsi. Secondo il primo documento della Lancet Commission on Dementia Prevention and Care, una commissione americana sulla prevenzione e la cura della demenza senile, un caso su tre si potrebbe evitare se le persone facessero attenzione a determinati fattori.

PER APPROFONDIRE: Cancro e sfortuna, un’equazione sbagliata. Conta lo stile di vita, a partire dall’alimentazione

COME PREVENIRE LA DEMENZA SENILE

Di seguito, vi diciamo quali sono come evitare la demenza senile con 10 azioni quotidiane:

  • Studiare. Secondo il rapporto presentato dall’Alzheimer’s Association International Conference di Londra, la prevenzione della malattia deve iniziare presto, a scuola. Uno dei fattori di rischio è il basso livello di istruzione. Quindi, studiare anche per diversi anni della propria vita tiene in forma i neuroni.
  • Evitare l’alcol in eccesso. Chi fa abuso di alcolici ha maggiori possibilità di andare incontro a malattie come l’Alzheimer con l’avanzare degli anni. Quindi, è meglio non consumare troppe bevande alcoliche per tenere sana la mente.
  • Non trascurare l’udito. Chi ha problemi di udito ha maggiori possibilità di andare incontro alla demenza senile. Per questo, è importante risolvere in tempo i problemi di udito senza trascinare la questione per anni rischiando anche un peggioramento dell’udito sesso.
  • Curare l’ipertensione. I soggetti ipertesi hanno maggiori probabilità di ammalarsi, quindi è importante curare l’ipertensione. In questo modo abbasserete il rischio di infarto, ictus e Alzheimer.
  • Perdere peso. L’obesità è uno dei fattori di rischio. Non sono necessari dei sacrifici enormi a tavola. Basta non fare una vita sedentaria e curare la propria alimentazione, seguendo una dieta equilibrata.
  • Fare attività fisica. Condurre una vita attiva facendo sport è uno dei modi migliori per tenere in forma il corpo e la mente. Aiuta a rilassarvi, tiene lontana la demenza e riduce le calorie in eccesso.
  • Trattare il diabete. I soggetti diabetici hanno maggiori possibilità di andare incontro a questo tipo di problema. Per questo, è importante seguire delle terapie mirate al trattamento del diabete abbassando, al tempo stesso, il rischio di demenza.
  • Migliorare i contatti sociali. Ampliare la propria rete di amicizie e conoscenze consente di mantenere in attività i neuroni. È un fattore importante per tenere alla larga la solitudine e riduce il rischio di demenza.
  • Curare la depressione. Superare gli stati depressivi non è semplice ma nemmeno impossibile. La depressione va curata con l’aiuto di professionisti preparati. Questo vi aiuterà a ridurre del 35 per cento il rischio di ammalarvi di demenza.
  • Smettere di fumare. Il fumo oltre a nuocere il fumatore e chi gli sta intorno, aumenta anche il rischio di ammalarsi di demenza senile. Abbandonare quest’abitudine è un toccasana per la salute del corpo e della mente.

STILI DI VITA. POCHE REGOLE MA MOLTO EFFICACI:

LEGGI ANCHE: